Scompenso cardiaco: un innovativ…

Aumenta la risposta del p…

HIV: una proteina che blocca la …

Ricercatori nel Regno Uni…

Verso un test delle urine per st…

[caption id="attachment_7…

Aegate selezionata come fornitor…

Milano, 22 giugno 2015 - …

Artrite reumatoide: colpite magg…

Fumare aumenta il ris…

Analisi genetica a distanza salv…

[caption id="attachme…

Tumori: nuovi veri e attendibili…

Un nuovo marcatore in gr…

Nintedanib* di Boehringer Ingelh…

•    L’approvazione seg…

Placche aterosclerotiche che svi…

In poco tempo lo sviluppo…

Sviluppo muscolare tipico maschi…

L'elevato sviluppo muscol…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cancro esofageo: nuovo test per diagnosi

Sviluppato un nuovo test per la diagnosi precoce del cancro esofageo. Come si legge sulla rivista ‘Nature Genetics’, il nuovo metodo si basa sul riconoscimento dei primi geni che mutano nella patologia.


Il cancro esofageo e’ uno dei tumori piu’ comuni nel mondo e puo’ essere causato da molti fattori, tra cui il reflusso acido e il fumo. esofagoL’attuale tecnica di rilevamento del cancro esofageo e’ un test endoscopico che spesso pero’ non risulta efficace nell’individuazione del tumore.

Rebecca Fitzgerald e colleghi dell’Universita’ di Cambridge hanno studiato le mutazioni genetiche in campioni clinici di cancro esofageo e li hanno confrontati con mutazioni in campioni che si riferivano a fasi precedenti della malattia. Gli scienziati hanno scoperto due geni che potrebbero essere usati per distinguere tra le fasi pre-cancerose e quelle cancerose della fase finale.

Mutazioni nel gene TP53 sono state infatti trovate in pazienti con primi segni di cancro, ma non in quelli con l’esofago di Barrett, una forma benigna di cancro esofageo ancora precedente. Inoltre, un altro gene, SMAD4, mutava solo in campioni di cancro “maturi”.

I ricercatori hanno utilizzato questi risultati per sviluppare un nuovo test per la diagnosi precoce del cancro esofageo.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi