Patologie cardiache: un amminoac…

Un molecola "sentinella" …

Emorragia subaracnoidea, fumo e …

Il fumo, la pressione alt…

Sindrome da deficit di attenzion…

La sindrome da deficit di…

Ansia: scoperta una sostanza dir…

[caption id="attachment_6…

Uso delle cellule staminali per …

Nel campo della Medicina …

Longevità: sono i telomeri a det…

Una  ricerca sul diamante…

Giuseppe Mele, presidente della …

I genitori di oggi guarda…

Scienziati mettono in guardia da…

Nuove scoperte fatte da u…

Fare rete per fare innovazione n…

Giovedì 22 settembre, per…

TBC: vicini alla realizzazione d…

Scoperto un nuovo po…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Sin promuove 5 Award per le migliori Pubblicazioni Scientifiche su: Cefalee, Alzheimer, Disordini del Movimento, Malattie Neuromuscolari e Ictus Cerebrale

SINRoma, 15 luglio2014 – Dalle Cefalee alla Malattia di Alzheimer, dai Disordini del Movimento alle patologie neuromuscolari, fino all’Ictus cerebrale: sono 5 le aree tematiche selezionate dalla Società Italiana di Neurologia per l’assegnazione di 5 Premi alle migliori pubblicazioni scientifiche in campo neurologico, con l’obiettivo di promuovere la ricerca italiana.

A concorrere all’assegnazione degli Award Sin, i lavori scientifici pubblicati tra il 1 gennaio 2013 e il 30 giugno 2014 da giovani specialisti neurologi di età compresa tra i 30 e i 45 anni.

“I neurologi italiani spiccano per una produzione scientifica di altissimo livello – ha ricordato il Prof. Aldo Quattrone, Presidente SIN – e si posizionano ai primi posti per numero di pubblicazioni sulle principali riviste scientifiche di rilievo internazionale. Attraverso l’istituzione di tali Award,la SIN conferma il suo impegno nel sostenere la ricerca e nel promuovere la formazione di ricercatori altamente qualificati. Siamo ben felici – conclude il Presidente – di riconoscere pubblicamente e gratificare il lavoro e lo sforzo dei nostri specialisti promuovendo, in questo modo, importanti traguardi scientifici nel campo delle patologie neurologiche che colpiscono, ancora, una vastissima parte della popolazione”.

E i numeri oggi risultano, purtroppo, particolarmente allarmanti: in Italia circa 600.000 persone sono affette da Alzheimer mentre, tra i Disordini del Movimento, la Malattia di Parkinson con i suoi 220.000 casi l’anno si colloca al secondo posto per disturbo neurodegenerativo più diffuso. Ad avere un elevato tasso di incidenza, inoltre, l’Ictus cerebrale che fa registrare ogni anno nel nostro Paese circa 200.000 nuovi casi. Inoltre, per quel che riguarda la cefalea, la percentuale della popolazione adulta che ne presenta una qualsiasi forma è circa del 46%, mentre è del 3% la percentuale di italiani che soffre di cefalea cronica quotidiana.

Il progresso della ricerca scientifica risulta di fondamentale importanza per mettere a punto terapie risolutive nel trattamento delle patologie neurologiche.

 I BANDI DI RICERCA

Potranno concorrere all’assegnazione dei premi giovani ricercatori che figurino come primo autore della pubblicazione scientifica e che siano in possesso del titolo di specializzazione in neurologia conseguito presso un’Università italiana. I partecipanti al bando dovranno altresì essere iscritti alla Società Italiana di Neurologia alla data di emissione del bando.

Ciascun Award, per ognuna delle 5 aree tematiche, avrà un valore di 5.000 euro e sarà attribuito alla pubblicazione risultata migliore tra quelle pervenute entro il 1° settembre 2014. La Commissione Giudicatrice sarà presieduta dal Presidente SIN Prof. Aldo Quattrone, dalla Presidente del XLV Congresso SIN 2014 Prof.ssa Giovanna Marrosu, e dai rispettivi cultori SIN della materia, i Professori Nereo Bresolin, Carlo Caltagirone, Pietro Cortelli e Domenico Inzitari.

La Cerimonia di premiazione si terrà in occasione del prossimo congresso della Società Italiana Di Neurologia – Cagliari, 11-14 ottobre 2014.

Per ulteriori informazioni www.neuro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: