La discriminante del gruppo sang…

[caption id="attachment_9…

Tumori neuroendocrini: si parla …

Silenziosi nell'80% dei c…

Il vaccino quadrivalente anti - …

Un ciclo di vaccinazion…

Corsi di Make Up anti cancro: pe…

Il cancro della cervice u…

Tumori del sangue: tre geni deci…

TP53, RUNX1 e ASXL1 son…

Fecondazione assistita e inferti…

[caption id="attachment_1…

Stanchezza cronica: sempre meno …

[caption id="attachment_8…

Tumori: scoperta proteina che at…

[caption id="attachment_6…

Potenziare il Pap-test abbinando…

Potenziare il Pap-test co…

Occhi a rischio disidratazione: …

In estate a mettere a ris…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

La Neocorteccia

aree cerebrali

aree cerebrali

Le capacità (attitudini) cognitive che
sono caratteristica esclusiva dell’Homo Sapiens: il raziocinio, la coscienza ed il controllo emotivo.
La neocorteccia o isocorteccia rappresenta quella porzione di corteccia cerebrale con sviluppo filogenetico più recente. Nell’ uomo essa rappresenta circa il 90% della superficie cerebrale.


1. Citoarchitettonica


Composto da neuroni in sinapsi, viene schematicamente diviso in sei strati successivi, dal più superficiale al più interno:

1. Strato molecolare o plessiforme
2. Strato granulare esterno
3. Strato piramidale esterno
4. Strato granulare interno
5. Strato piramidale interno o strato ganglionare
6. Strato delle cellule fusiformi o strato multiforme

In base a questo schema architettonico, si può ulteriormente dividere la neocorteccia in corteccia omotipica e corteccia eterotipica: la prima presenta ben sviluppati i sei strati ed è considerata la sede anatomica di aree associative e aree sensoriali e motorie secondarie, mentre la seconda può avere il IV strato quasi assente (corteccia agranulare, si ritrova soprattutto nelle aree motorie primarie) o sovrasviluppato (corteccia granulare, si ritrova nelle aree sensoriali primarie).


2. Funzionalità

La neocorteccia è considerata la sede presunta delle funzioni di apprendimento, linguaggio e memoria, ovvero delle peculiarità rappresentate dallo sviluppo genetico avvenuto nel corso dell’evoluzione animale.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!