Pediatria e tecnologia: una app …

Una nuova applicazione pe…

Depressione: è la prima causa de…

Il male oscuro colpisce o…

Osteoporosi: scoperta una protei…

[caption id="attachme…

A Marzo parte il premio giornali…

L’iniziativa, promossa …

Entro l'anno test vaccino anti H…

[caption id="attachme…

Cuore più esposto ad eventi card…

Sarebbe tutta colpa dei p…

Trapianti: la biopsia al rene do…

Le biopsie effettuate pe…

Tubercolosi: triplo cocktail di …

Un 'triplo cocktail' di f…

Direfarecuore: a Torino la preve…

Lunedì 11 luglio, a Torin…

Dall'IAS una ricerca sulla sordi…

[caption id="attachme…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Proteasi

proteaseLa proteasi è un enzima che svolge la proteolisi, che inizia il catabolismo da idrolisi dei legami peptidici che assemblano insieme aminoacidi a formare la catena polipeptidica, che a sua volta costituisce una molecola di proteina.

Proteasi è un processo  naturale di lisi presente in tutti gli organismi. Questi enzimi sono coinvolti in una moltitudine di reazioni fisiologiche dalla semplice digestione delle proteine alimentari altamente regolamentato cascate (ad esempio, la cascata di coagulazione del sangue, il sistema di complemento, apoptosi percorsi e invertebrati-prophenoloxidase attivazione a cascata). Peptidasi può rompere legami peptidispecifici (proteolisi limitata), in funzione della sequenza degli aminoacidi di una proteina, o abbattere un peptide di aminoacidi ( proteolisi illimitata).

L’attività può essere un cambiamento distruttivo, la soppressione della funzione di una proteina o digerire i suoi componenti principali, ma può essere uno di attivazione di una funzione, oppure può essere un segnale in un percorso di segnalazione.

I batteri anch’essi secernono proteasi per idrolizzare la catena peptidica di proteine e quindi rompere le proteine nei loro elementi costitutivi: i monomeri.

Le Proteasi sono anche un tipo di esotossina, che è un fattore di virulenza in batteri patogeni. I Batteri exotoxic proteasi extracellulare distruggere le strutture. Proteasi sono enzimi utilizzati ampiamente anche nel pane in pane per migliorare.

Proteasi, noti anche come proteinases o enzimi proteolitici, sono un vasto gruppo di enzimi. Proteasi appartengono alla classe di enzimi noti come hydrolases, che catalizzano la reazione di idrolisi di vari legami con la partecipazione di una molecola di acqua.

Proteasi sono coinvolti nella digestione delle proteine lungo catene in breve frammenti, la scissione del peptide di legami che collegano aminoacidi residui. Alcuni di essi possono staccare il terminale aminoacidi dalle proteine catena (exopeptidases, come aminopeptidases, carboxypeptidase www A); gli altri titoli di peptidi attacco interno di una proteina (endopeptidases, come tripsina, chimotripsina, pepsina, papaina, elastasi).

Le Proteasi sono divise in quattro gruppi principali in base al carattere del loro  sito attivo catalitico e le condizioni di azione: proteinases serina, cisteina (tiolo) proteinases, aspartico proteinases, e metalloproteinases. L’annessione di una proteasi ad un certo gruppo dipende dalla struttura del sito catalitico e l’aminoacido (come uno dei componenti), essenziale per la sua attività.

Le Proteasi sono utilizzate in tutto l’organismo per i vari processi metabolici. Acid proteasi secreto nello stomaco (come pepsina) e serina proteasi presenti nel duodeno (tripsina e chimotripsina) ci permettono di assimilare le proteine negli alimenti; proteasi presenti nel siero del sangue (trombina, plasmina, Hageman fattore, ecc) giocano ruolo importante nella coagulazione del sangue, così come la lisi dei coaguli, e la corretta azione del sistema immunitario. Altre proteasi sono presenti nei leucociti (elastasi, catepsina G) e svolgere diversi ruoli nel controllo metabolico. Proteasi per determinare la durata di altre proteine che giocano un importante ruolo fisiologico come ormoni, anticorpi, enzimi o di altri – questo è uno dei più veloci meccanismi di regolamentazione per “accendere” e “spegnere”  nella fisiologia di un organismo. In complesso l’azione cooperativa proteasi può procedere come catena di reazioni, che si traduce in una rapida ed efficiente amplificazione della risposta di un organismo ad un segnale fisiologico.

Le Proteasi sono parte di molti detersivi per bucato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: