Procreazione assistita: il sì de…

Il Regno Unito potreb…

Quinto gusto, e i benefici sulla…

La possibilita' di gustar…

Malattie genetiche: il Danio rer…

Già ampiamente utilizzati…

Cellule staminali umane embriona…

La tecnica di produzi…

Gene della longevità: scoperta t…

Esiste un gene della lon…

Primi freddi e ossa fragili, la …

Autunno: i primi freddi r…

Prostata in laparoscopia: interv…

[caption id="attachment_7…

A Roma La Cura Laser Per La Pros…

1° Meeting Internazionale…

Vino e scienza: svelato il DNA d…

[caption id="attachment_6…

Tumori del fegato: grazie a viru…

C’è una nuova arma per id…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

ALZHEIMER, UN NUOVO TEST LO INDIVIDUA 9 VOLTE SU 10

Neurologi inglesi hanno individuato un test della memoria che consente di individuare i segni dell’Alzheimer nel 93% dei casi. Il metodo si chiama TYM ( ‘Test Your Memory’ )ed e’ due volte piu’ efficace dei precedenti strumenti utilizzati per verificare le capacita’ intellettive dei pazienti. L’efficacia del questionario e’ al centro di uno studio pubblicato sull’edizione online del British Medical Journal.

Bastano 5 minuti per misurare dieci abilita’ come copiare una frase, fare calcoli o testare la fluidita’ verbale e stabilire in 9 casi su 10 se si e’ in presenza di segnali di demenza precoce. Secondo i ricercatori inglesi, la semplicita’ e’ la forza di questo nuovo test cognitivo che puo’ essere eseguito dagli anziani in autonomia. ”Se le persone ottengono un punteggio basso – precisa Jeremy Brown, il neurologo che ha guidato il team di ricerca – potrebbero esserci anche altre cause, come dislessia o disturbi della vista, ma un medico che conosce i sintomi e’ in grado di riconoscerli”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi