Nobel per la medicina: assegnato…

Nobel per la Medicina a t…

Monito OMS all’Europa: entro il …

Ad Antalya, Turchia, si c…

Epatite C: Min. Salute intende c…

Con un emendamento alla L…

FOFI e ALLIANCE HEALTHCARE ITALI…

 Altre 14 farmacie d’emer…

Padova: selezione spermatozoi pe…

Un bimbo e' gia' nato e u…

Probiotici ‘amici del cuore’ aiu…

Studi clinici illustrati …

"Faccia da Toast" - Un laborator…

26 settembre 2014 ore 13,…

Tumori: il Veneto prima regione …

Per scoprire un tumor…

La vitamina C efficace se si ass…

[caption id="attachment_1…

Da scarti di pomodori e spremitu…

Nei rifiuti non sono cont…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Distruggere i tumori senza anestesia nè chirurgia

Ecco come agisce l'ExAblate

Ecco come agisce l'ExAblate

Un apparecchio israeliano, che impiega ultrasuoni guidati da uno scanner, consente d’eliminare i tumori e in particolare i fibromi uterini, in maniera molto semplice.
Questo strumento di immagini per risonanza magnetica nucleare (IRM) abbinata agli ultrasuoni sta per rivoluzionare il trattamento dei fibromi uterini, che sono tumori benigni molto frequenti ma che ogni anno impongono d’intervenire su 70.000 donne in Francia.



La nuova tecnologia distrugge i fibromi senza bisogno d’anestesia, ne’ di ricovero in ospedale ne’ della chirurgia. Ed e’ in fase di valutazione per altre patologie, come le metastasi ossee, il cancro al seno, al fegato…

Per ora, l’apparecchio ExAblate e’ in dotazione solo al centro ospedaliero di Tours, ma ci sono trattative con l’Assistenza pubblica degli ospedali di Parigi che lo vorrebbero, considerati i buoni risultati.
Le pazienti arrivano la mattina, vengono leggermente sedate ma non perdono conoscenza, subiscono il trattamento, e il pomeriggio possono gia’ tornare a casa loro.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!