Parkinson: nuova classe di compo…

Una nuova famiglia di com…

Schizofrenia e DNA spazzatura, s…

Alcune sequenze di Dna, r…

Approvata in Europa l’associazio…

Il farmaco costituisce un…

Al via il Tavolo Università-Prof…

Numero chiuso a Farmacia,…

Perché l'anemia falciforme prote…

Risolto un mistero che du…

Paracetamolo a rischio insorgenz…

[caption id="attachment_1…

Supermalaria: studio scopre rime…

I parassiti responsabili …

Alzheimer: ricerca preliminare d…

Il litio, una sostanza co…

Dislessia: la natura genetica è …

E' ormai accertata la na…

Nuova disciplina in tema di proc…

A  seguito della no…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Distruggere i tumori senza anestesia nè chirurgia

Ecco come agisce l'ExAblate

Ecco come agisce l'ExAblate

Un apparecchio israeliano, che impiega ultrasuoni guidati da uno scanner, consente d’eliminare i tumori e in particolare i fibromi uterini, in maniera molto semplice.
Questo strumento di immagini per risonanza magnetica nucleare (IRM) abbinata agli ultrasuoni sta per rivoluzionare il trattamento dei fibromi uterini, che sono tumori benigni molto frequenti ma che ogni anno impongono d’intervenire su 70.000 donne in Francia.



La nuova tecnologia distrugge i fibromi senza bisogno d’anestesia, ne’ di ricovero in ospedale ne’ della chirurgia. Ed e’ in fase di valutazione per altre patologie, come le metastasi ossee, il cancro al seno, al fegato…

Per ora, l’apparecchio ExAblate e’ in dotazione solo al centro ospedaliero di Tours, ma ci sono trattative con l’Assistenza pubblica degli ospedali di Parigi che lo vorrebbero, considerati i buoni risultati.
Le pazienti arrivano la mattina, vengono leggermente sedate ma non perdono conoscenza, subiscono il trattamento, e il pomeriggio possono gia’ tornare a casa loro.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x