Gravidanza: la voce della mamma …

Per i neonati prematuri a…

Studio mette in rilievo affinità…

Chi si somiglia si piglia…

INFLUENZA 2016/17: attesa stagio…

Milano, 3 ottobre 2016 - …

La resurrezione di ancestrali re…

Normalmente, i retrovirus…

Neuroni specializzati nella dist…

Alcune ricerche condotte…

'Nuove' staminali ribaltano l'or…

[caption id="attachme…

Le "vibrazioni" delle proteine d…

Le proteine del corpo uma…

I generici in Italia: dopo dieci…

Un libro, presentato oggi…

Anche a Milano entra in scena “I…

Uno spettacolo per comuni…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Una zecca con una proteina che attacca cellule cancerogene

Amblylomma cajannese

Amblylomma cajannese

Sono moleste, eppure, secondo una studiosa brasiliana, potrebbero aiutare a sconfiggere i tumori. Le ricerche condotte sulla zecca sudamericana Amblylomma cajennese mostrano che una proteina contenuta nella sua saliva distrugge le cellule cancerogene e lascia integre quelle sane.


Lo ha sperimentato sui topi la biologa molecolare Ana Marisa Chudzinski-Tavassi dell’Istituto Butantan di Sao Paulo, che ha fatto la scoperta piuttosto casualmente ed e’ stata aiutata da altri ricercatori. La proteina, cui ha dato il nome di “fattore X attivo”, potrebbe migliorare notevolmente la terapia del cancro una volta messi a punto gli opportuni farmaci, che pero’ richiedono ancora test, approfondimenti e soldi. Ma, dice, “e’ una novita’ decisiva”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi