Progetto Athena scopre il segret…

Ricercatori del progetto …

Ingegneria dei tessuti: vene bio…

Scienziati americani hann…

Endometriosi: fino al 10% posson…

L'endometriosi è una pato…

I dati relativi all’impiego, in …

Milano, 29 ottobre 2013 –…

Farmaci tiroide: raccomandazioni…

'Fino a quando non sarann…

PSA e tumore alla prostata: occh…

Ogni anno in Italia si re…

Un disordine dell'orecchio potre…

Disordini dell'orecchio i…

Cattivo umore: non è sempre nega…

Essere scontrosi e di cat…

Neuroni: scoperto il meccanismo …

E' possibile produrre piu…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Una zecca con una proteina che attacca cellule cancerogene

Amblylomma cajannese

Amblylomma cajannese

Sono moleste, eppure, secondo una studiosa brasiliana, potrebbero aiutare a sconfiggere i tumori. Le ricerche condotte sulla zecca sudamericana Amblylomma cajennese mostrano che una proteina contenuta nella sua saliva distrugge le cellule cancerogene e lascia integre quelle sane.


Lo ha sperimentato sui topi la biologa molecolare Ana Marisa Chudzinski-Tavassi dell’Istituto Butantan di Sao Paulo, che ha fatto la scoperta piuttosto casualmente ed e’ stata aiutata da altri ricercatori. La proteina, cui ha dato il nome di “fattore X attivo”, potrebbe migliorare notevolmente la terapia del cancro una volta messi a punto gli opportuni farmaci, che pero’ richiedono ancora test, approfondimenti e soldi. Ma, dice, “e’ una novita’ decisiva”.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!