7.7 C
Roma
lunedì, Dicembre 6, 2021

Osteoporosi: la celiachia aumenta il rischio

Da leggere

Le persone affette da celiachia potrebbero essere piu’ esposte a sviluppare l’osteoporosi perche’ il loro sistema immunitario attacca il tessuto osseo. Lo suggerisce un nuovo studio. Era gia’ noto agli scienziati che la celiachia comportasse un aumentato rischio di osteoporosi, ma finora si pensava che la causa fosse un’incapacita’ di assorbire il calcio o la vitamina D. Il nuovo studio, pubblicato dal New England Journal of Medicine, suggerisce invece che i pazienti affetti da celiachia producono degli anticorpi che attaccano una proteina fondamentale per mantenere intatta la salute delle ossa.
Una situazione a cui si puo’ ovviare con i farmaci che prevengono la perdita di tessuto osseo, aggiungono i ricercatori. Secondo l’equipe, della University of Edinburgh, e’ questa proteina, chiamata osteoprotegerina, la spiegazione del collegamento tra celiachia e osteoporosi. Nel 20% dei pazienti celiaci esaminati, venivano prodotti anticorpi che bloccavano il corretto funzionamento dell’osteoprotegerina, fondamentale per mantenere le ossa forti. Il coordinatore della ricerca, Professor Stuart Ralston dell’Institute of Genetics and Molecular Medicine, dichiara: “E’ un avanzamento molto importante: non solo abbiamo scoperto un nuovo motivo che spiega perche’ chi e’ affetto da celiachia si ammala piu’ facilmente di osteoporosi, ma anche che si puo’ ottenere un’ottima risposta ai farmaci che prevengono la perdita di tessuto osseo”. In futuro bastera’ sottoporre i pazienti celiaci a un test che misura la presenza degli anticorpi che uccidono la proteina chiave per la salute delle ossa: se gli anticorpi sono presenti, potra’ partire la cura farmacologica per evitare l’osteoporosi.

0 0 votes
Article Rating
- Advertisement -

Più articoli

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
- Advertisement -

Ultimi inserimenti

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: