La corretta interpretazione dell…

E' stata considerata inut…

Ictus: un nuovo 'salvavita' potr…

Un nuovo aiuto contro l'i…

MALATTIA DI LA PEYRONIE: LA COMM…

La Commissione Europea ha…

Dal CNR, Epilessia infantile: di…

Comunicato stampa - Dall’…

Senza farmacista, il medicinale …

Roma, 24 novembre 2011 …

Diabete di tipo 2: infiammazione…

Potrebbe essere l'infiamm…

La nuova legge sulla terapia del…

Istituzioni e medici spec…

Una proteina rilasciata dalle pi…

Un team di ricercatori, c…

Sclerosi Laterale Amiotrofica: s…

La capacita' di una prote…

Schizofrenia e declino cognitivo…

La schizofrenia e il dec…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Lo sport migliora la potenza e l’emivita dei globuli bianchi

L’esercizio fisico contrasta l’insorgenza di malattie cardiache e combatte l’insorgenza dei tumori: una nuova ricerca condotta da un gruppo di ricercatori dell’Universita’ del Saarland in Homburg (Germania) dimostra che tutto dipende dal vigore che con lo sport ci guadagnano le singole cellule.

Lo studio, condotto da Ulrich Laufs, verra’ pubblicato sul prossimo numero di Circulation.



I ricercatori hanno analizzato i globuli bianchi di un gruppo di sportivi tedeschi che praticavano abitualmente esercizi di resistenza scoprendo che i telomeri dei loro globuli bianchi – ovvero le sequenze di Dna che proteggono le estremita’ dei cromosomi, e quindi l’integrita’ della cellula – erano piu’ lunghi. Ogni volta che una cellula si divide, spiegano i ricercatori, i telomeri si accorciano, e quando diventano troppo brevi la cellula smette di dividersi e muore. Telomeri piu’ lunghi significa quindi cellule piu’ in forma e dalla vita piu’ lunga: ‘Questo studio – conclude Ulrich Laufs, che ha guidato la ricerca – e’ la prova diretta di un effetto anti-age dell’esercizio fisico’

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi