Quando la cellula abbandona i mi…

[caption id="attachment_9…

L’equivalente è parte integrante…

Oltre 10.000 addetti sul …

Meccanismo tumorale comune tra l…

L’oncosoppressore BRCA2 è…

Fascite necrotizzante: batterio …

I batteri responsabili d…

Osteoporosi: il pieno di vitamin…

[caption id="attachment_8…

Leucemia mieloide cronica: terap…

E’ una proteina la respon…

Cancro ovarico: isolato un gene

[caption id="attachment_1…

Ricerca evidenzia il meccanismo …

[caption id="attachme…

Un'aspirina per cinque anni cont…

[caption id="attachment_1…

Allarme superbatteri: l'India re…

[caption id="attachment_8…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Lente a contatto in grado di ridurre e correggere progressione miopia

Si presentano come delle rivoluzionarie lenti a contatto in grado di ridurre il progredire della miopia e, in più, correggere completamente la visione centrale, riducendo al tempo stesso l’ipermetropia periferica.La notizia giunge da un team internazionale di scienziati che ha testato le nuove lenti a contatto e ha presentato i risultati al meeting annuale dell’Association for Research in Vision and Ophthalmology che si è tenuto a Fort Lauderdale in Florida (Usa) dal 2 al 6 maggio 2010.
Lo studio è stato condotto su 100 bambini cinesi miopi di età compresa tra i 7 e i 14 anni.

Ai partecipanti, suddivisi a caso in due gruppo, sono state fornite le lenti a contatto tradizionali e quelle nuove. I partecipanti sono poi stati invitati a indossarle.

Dopo sei mesi di trial i bambini sono stati analizzati e i dati ricavati hanno mostrato che nei soggetti che avevano indossato le lenti speciali si è verificato un 54% in meno di progressione della miopia.
I risultati sono promettenti, hanno commentato i ricercatori. Tuttavia saranno necessari altri studi per verificare gli effetti a lungo termine dall’indossare queste nuove lenti e per verificare come e quanto sia possibile controllare la progressione della miopia.
Questo potrebbe essere un buon modo per intervenire senza misure invasive su un problema che interessa sempre più individui al mondo e con un abbassamento dell’età ancora più evidente.
La Stampa

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!