Lettera Esperti a Ministro Loren…

Riceviamo e pubblichiamo …

Autismo: 'scagionati' quasi del …

[caption id="attachme…

Un Cannabinoide, molecola del pi…

Il tartufo, in particolar…

Fumo in gravidanza: mina la futu…

Esporre il feto al fu…

Dieta: quale circolo vizioso nel…

In chi e' obeso si in…

Una proteina che attiva gli sper…

Si chiama PLCz e avvia un…

La predisposizione molecolare al…

Un nuovo studio fornisce …

Celiachia e gravidanza:l’importa…

Milano, maggio 2014 – La …

Controllare i battiti cardiaci t…

[caption id="attachment_8…

Lupus: chiarimenti sull'insorgen…

[caption id="attachment_7…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cancro: contrastarlo a tavola con dieta di frutta, verdura, cereali

Una dieta ricca di frutta e verdura, latticini a basso contenuto di grassi e pesce può ridurre fino al 65% il rischio di sviluppare il cancro al colon-retto: a sostenerlo, ribadendo una conoscenza già acquisita dalla comunità scientifica ma messa in discussione da alcuni ultimi studi, una ricerca condotta da Paige Miller della Pennsylvania State University e pubblicata sul Journal of Nutrition. ”Abbiamo scoperto – spiega Miller – che una dieta a base vegetale con elevate quantità di frutta, verdura e cereali integrali, e che preveda il consumo di frutta secca, oli vegetali, pesce e prodotti caseari a basso contenuto di grassi è associata, sia negli uomini che nelle donne, a un ridotto rischio di tumore colorettale”.

Il pesce, in particolare, risulta protettivo per gli uomini mentre nelle donne lo stesso effetto è sortito dai latticini a basso contenuto di grassi, “ma il perché di questa differenza ancora non ci è chiaro”, continua Miller.

Miller e colleghi hanno valutato la dieta di 431 uomini e donne con cancro colorettale e di 726 uomini e donne sani divisi in tre gruppi: grandi consumatori di frutta e verdura; mangiatori di carne, fritti e cereali raffinati; bevitori di bevande alcoliche e zuccherate.

Oltre a trovare una riduzione del rischio di cancro al colon-retto nelle persone che mangiano molta frutta e verdura – 65% nelle donne e 62% negli uomini – gli studiosi hanno rilevato che il modello di dieta associata a un maggior rischio di cancro include molta carne rossa, carni trasformate, pollame, patate fritte, latte ricco di grassi, dolci, snack salati, burro, maionese condimenti grassi e cereali raffinati. Oltre, ovviamente, al fumare, all’essere in sovrappeso e all’eccedere con l’alcol.

“Il messaggio da dare – conclude Miller – è quello di seguire una dieta equilibrata a base di frutta, verdura e cereali integrali e che preveda il consumo di pesce, frutta secca e oli vegetali, e un moderato consumo di carni e grassi. Oltre a proteggerci in una certa misura dal cancro al colon retto, infatti, non può che far bene all’organismo”.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!