Tecnica italiana laparoscopica p…

[caption id="attachment_5…

Acidi grassi prevengono eventi g…

Gli acidi grassi essenzia…

Leucemia linfoblastica acuta nel…

[caption id="attachme…

Pre-eclampsia: nesso con carenza…

Trovato un legame tra…

Neuroni "deputati" alla sveglia:…

Ricercatori statunitensi …

Alzheimer: una eccessiva attivit…

Una eccessiva attività ne…

Per la prima volta in Basilicata…

ALL’ IRCCS CROB DI RIONER…

CCSVI nella sclerosi multipla: N…

Sei mesi dopo l'operazion…

Sclerosi multipla: ricerca svede…

Secondo una ricerca sved…

Sindrome di Myhre: individuate l…

Poche, specifiche e ricor…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Alzheimer: tra i sintomi immediati difficoltà nell’elaborazione della parola

Gli studiosi dell’Alzheimer si concentrano sui primi stadi della malattia e sui problemi di memoria a breve termine.alzheimer Una nuova ricerca, tuttavia, suggerisce che i pazienti possono avere problemi molto presto anche nell’elaborazione del significato delle informazioni e con le informazioni basate sulle proprie conoscenze pregresse.

Problemi che possono tradursi in disagi molto ampi. Lo studio del The Feinstein Institute for Medical Research in Manhasset e’ stato pubblicato sull’American Journal of Psychiatry. Gli scienziati hanno valutato il deterioramento semantico in 25 pazienti con lieve peggioramento cognitivo (Mci), 27 con Alzheimer e 70 in salute. “Le ricerche ci hanno suggerito che l’elaborazione semantica era corrotta sia nei pazienti con Mci sia con Alzheimer: nonostante si trattasse di due stadi diversi della malattia, gli effetti di peggioramento dell’elaborazione del significato delle parole erano molto simili”, ha spiegato Terry Goldberg, fra gli autori dello studio.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi