Regimi terapeutici con telaprevi…

Regimi terapeutici con te…

Un pacemaker sottocutaneo per l'…

[caption id="attachment_7…

Parkinson: studio su una protein…

Ricercatori britannici st…

AL VIA IL XV CONGRESSO DELLA SO…

Apre, domani a Firenze, i…

Alla scoperta del sistema immuni…

Un nuovo studio indica ch…

Helicobacter pylori: alla base d…

L'infezione causata dall'…

Medicina rigenerativa: pancreas,…

Il diabete di tipo 3c…

Tumori: il blocco della riparazi…

Bloccare il meccanismo cr…

Chemioresistenza: gli italiani d…

[caption id="attachment_8…

Per un cuore sano, oltre a coles…

[caption id="attachment_7…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Artrosi: un processo molecolare dietro il dolore

Un team di ricercatori del Medical Center della Rush University, in collaborazione con la Northwestern University, ha identificato un meccanismo molecolare fondamentale per lo sviluppo del dolore causato dall’osteoartrite.artrosi La scoperta potrebbe avere importanti implicazioni per il trattamento futuro di questa condizione molto spesso debilitante. “Piu’ che concentrarci sul perche’ le articolazioni e la cartilagine degenerano in artrosi ci siamo concentrati sul perche’ questa patologia riesca a causare dolore” ha spiegato l’autrice della ricerca Anne-Marie Malfait.

La Malfait, docente di Biochimica e Medicina Interna alla Rush University ha descritto lo studio in un articolo pubblicato sulla rivista ‘Pnas’. I ricercatori hanno analizzato lo sviluppo del dolore e le sue variazioni nel tempo nei gangli delle radici dorsali, nervi che trasportano i segnali dagli organi sensoriali fino al cervello. E hanno scoperto che una chemochina nota come proteina fattore chemiotattico MCP-1/CCL2 e il suo recettore, il recettore di chemiochina 2 (CCR2), giocano un ruolo fondamentale nello sviluppo del dolore associato alla gonartrosi, l’artrosi del ginocchio.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi