Infarto: un nuovo e sensibilissi…

La nuova metodica ha perm…

Stop al divieto di fecondazione …

Il divieto di fecondazion…

La fase III dello studio GALA pu…

Gerusalemme,  Luglio 2013…

Contro insufficienza cardiaca le…

Ieri 16 gennaio, il profe…

Influenza A: statine attenuano g…

Un nuovo studio Usa sugge…

Medicina rigenerativa: trovate l…

Una ricerca su alcune sta…

Dipendenze e alcolismo: un gene …

E' un gene ad impedire il…

Terapia genica per curare retini…

[caption id="attachment_8…

ADHD: la necessità di percorsi d…

Dal modello adottato dall…

Forse si abbandona l'amniocentes…

[caption id="attachment_8…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Artrosi: un processo molecolare dietro il dolore

Un team di ricercatori del Medical Center della Rush University, in collaborazione con la Northwestern University, ha identificato un meccanismo molecolare fondamentale per lo sviluppo del dolore causato dall’osteoartrite.artrosi La scoperta potrebbe avere importanti implicazioni per il trattamento futuro di questa condizione molto spesso debilitante. “Piu’ che concentrarci sul perche’ le articolazioni e la cartilagine degenerano in artrosi ci siamo concentrati sul perche’ questa patologia riesca a causare dolore” ha spiegato l’autrice della ricerca Anne-Marie Malfait.

La Malfait, docente di Biochimica e Medicina Interna alla Rush University ha descritto lo studio in un articolo pubblicato sulla rivista ‘Pnas’. I ricercatori hanno analizzato lo sviluppo del dolore e le sue variazioni nel tempo nei gangli delle radici dorsali, nervi che trasportano i segnali dagli organi sensoriali fino al cervello. E hanno scoperto che una chemochina nota come proteina fattore chemiotattico MCP-1/CCL2 e il suo recettore, il recettore di chemiochina 2 (CCR2), giocano un ruolo fondamentale nello sviluppo del dolore associato alla gonartrosi, l’artrosi del ginocchio.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x