Crostacei e frutti di mare, font…

Riserva di iodio cont…

Oncologia Integrata e Nutrizione…

VI Congresso ARTOI 7-8 …

Lotte ai tumori: la nuova onda d…

(di Umberto Veronesi) Da …

Autismo: il ruolo del sistema im…

Cambiamenti specifici in…

Scoperta TIGEM su una rara malat…

Serve un mezzo di traspor…

Sindrome delle gambe senza ripos…

Quella fastidiosa condizi…

Individuato il primo gene-chiave…

[caption id="attachment_1…

Rivaroxaban di Bayer ha ridotto …

·         Rivarox…

Cancro al seno: a buon punto pro…

Un progetto paneuropeo ch…

Origami "a DNA" contro cellule c…

Creata grazie alla tecnic…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Asparagi disintossicanti per il fegato, dopo alcol e disordini culinari delle feste

Troppo alcol durante le feste di Natale? La natura batte i rimedi anti-sbronza di dubbia efficacia presenti sul mercato. Lo conferma uno studio pubblicato sul Journal of Food Science che evidenzia gli effetti depurativi degli asparagi, alleato contro le scorie che assediano il fegato.asparagus

I ricercatori sudcoreani guidati da B.Y. Kim della Jeju National University hanno, infatti, studiato da vicino l’azione degli estratti dell’ortaggi di cui sono note le proprietà disintossicanti, che si coniugano con quelle diuretiche, ma anche quelle antinfiammatorie. Un toccasana per l’organo sul quale più di tutti si abbatte il superlavoro del metabolismo durante le festività, il fegato, alle prese con troppi bicchieri di vino, birra e superalcolici.

 A favorire l’attività di protezione e prevenzione sarebbe l’alto concentrato di sali minerali e amminoacidi che aiutano a ripulire il fegato dalle scorie in eccesso. Lo dimostra un esperimento condotto su cellule umane e animali di fegato “intossicate” dall’alcol che sono state “curate” con estratti bioattivi di foglie e germogli di asparago.  

Da sconsigliare, anche perché si sono dimostrati inefficaci anche ai test degli esperti, i rimedi anti-sbronza che si trovano su Internet: pillole e cerotti non hanno nessuna efficacia scientifica e proprio in questi giorni uno dei prodotti, le pillole Etisorb, è stato ritirato dal mercato su ordine del Ministero della Salute.

Archivi