3L+B = RECUPERO POST INFLUENZALE…

Una volta che la si è pre…

Epatociti ottenuti da cellule st…

Un nuovo metodo per crear…

L’Italia è tra i Paesi europei c…

L’Italia è tra i Paesi e…

I processi cerebrali che rendono…

Le decisioni che coinvolg…

Takeda annuncia la pubblicazione…

Osaka, Giappone, 10 marzo…

Occhiali anti jet-lag: dispositi…

La nuova arma contro il j…

Morte neuronale: il ruolo crucia…

La comprensione del ruolo…

Quercetina: sostanza attiva natu…

[caption id="attachment_5…

Sclerosi Multipla e Herpes Zoste…

Uno studio condotto a Ta…

La bambina guarita completamente…

La neonata negli Stati …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Corsa e movimento analoghi non alimentano rischi osteoartrite o sostituzione dell’anca

La corsa, anche su lunghe distanze, non aumenta il rischio di osteoartrite o sostituzione dell’anca.osteoartrite Lo afferma uno studio dell’universita’ di Berkeley pubblicato dalla rivista Medicine and Science in Sport and Exercise, secondo cui anzi il rischio di queste patologie diminuisce rispetto a chi non pratica sport.


La ricerca ha coinvolto 75mila corridori seguiti in media per sette anni, periodo in cui 2004 di questi hanno sviluppato l’osteoartrite e 259 hanno avuto bisogno di una sostituzione dell’anca. I ricercatori hanno confrontato questi numeri con quelli di 15mila persone che invece di correre camminavano, trovando che il rischio di osteoartrite era del 15 per cento piu’ basso per i corridori, con quello di sostituzione minore del 35 per cento: “Uno dei fattori alla base di questo effetto – spiegano gli autori – e’ il fatto che chi corre in genere ha un indice di massa corporea piu’ basso” .

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi