Verso un test delle urine per st…

[caption id="attachment_7…

HIV: 14 basi in meno in una spec…

[caption id="attachme…

Menisco: non necessaria chirurgi…

La chirurgia non e' una …

Telethon: scoperto nuovo gene as…

Identificato il gene resp…

Epstein-Barr e Sclerosi multipla…

Uno studio della Fondaz…

Da cellule adulte a staminali: c…

[caption id="attachment_6…

Malattia di Huntington: individu…

[caption id="attachme…

Sindrome metabolica: frutta secc…

Le noci e altri tipi di f…

Prosegue il dibattito sulle tema…

All’XI International Bien…

Remunerazione delle farmacie: la…

Roma, 16 gennaio 2013 – “…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Tumori: nuovo test in grado di riconoscere DNA metilato legato a cancro


Un gruppo di studiosi della Mayo-Illinois Alliance for Technology Based Healthcare ha sviluppato un nuovo test a molecola singola per individuare il Dna metilato, indicatore di cancro in atto. La metilazione, ossia l’aggiunta di un gruppo metile di molecole al Dna, e’ uno dei modi in cui l’espressione di un gene e’ regolata. La ricerca e’ stata pubblicata sulla rivista Scientific Reports.metilazione_dna
“I nanopori sono stati studiati per il sequenziamento genomico e per le analisi di screening, ma in questo nuovo test potrebbero ovviare alla necessita’ di dover svolgere alcuni processi correntemente indispensabili per la valutazione di malattie di origine epigenetica”, ha spiegato George Vasmatzis, co-autore dello studio. Secondo i ricercatori, il nuovo test potrebbe, ad esempio, evitare procedimenti come la conversione al bisolfito del Dna, l’etichettatura fluorescente e la tecnica della reazione a catena della polimerasi (Pcr). Il test, che fa uso di nanopori che permettono a una singola molecola di essere localizzata e identificata, potrebbe essere utile per distinguere fra Dna metilato e non metilato per riconoscere tumori in corso nel caso dei piu’ diffusi tipi di cancro.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi