Combattere il cancro riprogramma…

Il sistema di editing gen…

Tricotillomania e dieta: quale l…

[caption id="attachment_1…

Statine aiutano a prevenire un s…

[caption id="attachment_8…

Pediatria: allarme obesità, un b…

In Italia un bambino su …

Da Forli' in avanti il tumore al…

[caption id="attachment_5…

Cancro: uno su sei è provocato d…

Circa due milioni di nuov…

Epilessia: nuovi studi sull'orig…

Gli scienziati della Univ…

Gravidanza: la voce della mamma …

Per i neonati prematuri a…

Da staminali della pelle al sang…

[caption id="attachment_9…

Alzheimer: stimolazione magnetic…

[caption id="attachment_8…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cancro ai polmoni: in fumatori con bassi livelli di bilirubina l’incidenza è maggiore


Elevati livelli di bilirubina costituiscono un campanello d’allarme di potenziali patologie del fegato. Adesso una nuova ricerca ha scoperto che i fumatori di sesso maschile con bassi livelli di questa sostanza hanno un rischio maggiore di ammalarsi di cancro ai polmoni e di morirne. bilirubinaLa scoperta e’ di un team di studiosi dell’Anderson Cancer Center dell’Universita’ del Texas. L’indagine e’ stata presentata al meeting annuale dell’American Association for Cancer Research. I risultati della ricerca sono importanti perche’ stabiliscono nuovi fattori di rischio per il cancro ai polmoni. “Il nostro studio mostra che i fumatori maschi con bassi livelli di bilirubina devono essere coinvolti come gruppo a rischio cancro in programmi di prevenzione specifici che promuovano lo stop alle sigarette e prevedano esami di controllo dei polmoni”, ha spiegato Xifeng Wu, autore della ricerca. Il tumore ai polmoni e’ solitamente diagnosticato in fase avanzata, quando la malattia non e’ operabile e i trattamenti sono tendenzialmente inefficaci. La media di sopravvivenza e’ del quindici per cento che si riduce al cinque per cento per i pazienti con tumore in terza fase e all’un per cento alla quarta fase della patologia.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi