Crio-chirurgia con tecnica minii…

Un'equipe multidisciplina…

Tumore del fegato: un bersaglio …

Lo studio identifica nell…

Isolare i neuroni deputati alla …

Uno studio sui topi dimos…

In sangue centenaria 400 mutazio…

Se molto si sa delle muta…

Leucemia: è una proteina che sca…

[caption id="attachme…

Prosegue anche quest’anno il tou…

Le aziende associate ad A…

Glioblastoma: nuova terapia comb…

Una terapia multipla semb…

Glioblastoma: raddoppiata in mol…

La sopravvivenza a una de…

Parte negli USA la sperimentazi…

[caption id="attachme…

HCV: in arrivo in Italia i nuovi…

Sono in arrivo anche in I…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cancro ai polmoni: in fumatori con bassi livelli di bilirubina l’incidenza è maggiore


Elevati livelli di bilirubina costituiscono un campanello d’allarme di potenziali patologie del fegato. Adesso una nuova ricerca ha scoperto che i fumatori di sesso maschile con bassi livelli di questa sostanza hanno un rischio maggiore di ammalarsi di cancro ai polmoni e di morirne. bilirubinaLa scoperta e’ di un team di studiosi dell’Anderson Cancer Center dell’Universita’ del Texas. L’indagine e’ stata presentata al meeting annuale dell’American Association for Cancer Research. I risultati della ricerca sono importanti perche’ stabiliscono nuovi fattori di rischio per il cancro ai polmoni. “Il nostro studio mostra che i fumatori maschi con bassi livelli di bilirubina devono essere coinvolti come gruppo a rischio cancro in programmi di prevenzione specifici che promuovano lo stop alle sigarette e prevedano esami di controllo dei polmoni”, ha spiegato Xifeng Wu, autore della ricerca. Il tumore ai polmoni e’ solitamente diagnosticato in fase avanzata, quando la malattia non e’ operabile e i trattamenti sono tendenzialmente inefficaci. La media di sopravvivenza e’ del quindici per cento che si riduce al cinque per cento per i pazienti con tumore in terza fase e all’un per cento alla quarta fase della patologia.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi