Disfunzione erettile: 3 milioni …

Vive il proprio disagio c…

Il daltonismo trattato con terap…

[caption id="attachme…

Cancro: scoperti i geni nemici d…

[caption id="attachme…

Albumina nelle urine: predittiva…

[caption id="attachment_8…

Apnee notturne possono rappresen…

Fatica a respirare du…

Rilpivirina è stata approvata in…

Beerse, Belgio, 28 No…

Divisione cellulare: svelato il …

[caption id="attachment_5…

Ultrabatteri: i ceppi resistenti…

Invulnerabili a quals…

Cannabis (THC) in monoterapia no…

La cannabis non e' effica…

Integratori contenenti il DMA po…

Se contengono dimetilam…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Citomegalovirus: metodo per eliminare la latenza dei virus nei pazienti infetti e trapiantati


Alcuni studiosi della University of Cambridge hanno scoperto un modo per rimuovere il virus dormiente citomegalovirus (Hcmv) dai pazienti che ne sono infetti senza riattivarlo. La riattivazione dell’Hcmv, che puo’ portare malattie e anche la morte, e’ molto probabile in quei pazienti che hanno il sistema immunitario compromesso, come quelli che hanno subito un trapianto. citomegalovirusLa riattivazione del virus e’ stata associata con l’espressione del gene UL138. Come si legge su ‘Science’, gli scienziati hanno usato una tecnica di analisi della membrana plasmatica per osservare come la presenza e l’assenza di questo gene influiva sul comportamento del virus latente delle cellule infette del midollo osseo. In particolare, gli studiosi hanno scoperto che quando questo gene causava una diminuzione di una specifica proteina, la MPR1, si producevano tossine cellulari che alla fine uccidevano le cellule infette, scongiurando cosi’ la riattivazione del virus. L’MPR1 potrebbe quindi, a detta degli scienziati, giocare un ruolo terapeutico fondamentale nell’eliminazione del virus latente prima dei trapianti.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!