Processo formazione virus HIV: o…

Un gruppo di ricercatori …

Merck lancia SPOT My TRIAL, prog…

L’iniziativa prevede …

A Bologna il VII Congresso Nazio…

Nel capoluogo emiliano …

[Aduc]Vaccini: luoghi comuni, bu…

Dal fatto che il morbillo…

Ipersonnia: è un sonnifero che '…

Alcune persone soffrono d…

Tumore dell'ovaio: più informazi…

A Milano incontro pubblic…

Vitamina D non efficace in tutti…

Le carenze di vitamina D…

Ossitocina: l'ormone che rende f…

L’ormone ossitocina potre…

L’aumento della spesa privata in…

La scelta di mettere on-l…

Identificato un metodo per gener…

[caption id="attachment_5…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Citomegalovirus: metodo per eliminare la latenza dei virus nei pazienti infetti e trapiantati


Alcuni studiosi della University of Cambridge hanno scoperto un modo per rimuovere il virus dormiente citomegalovirus (Hcmv) dai pazienti che ne sono infetti senza riattivarlo. La riattivazione dell’Hcmv, che puo’ portare malattie e anche la morte, e’ molto probabile in quei pazienti che hanno il sistema immunitario compromesso, come quelli che hanno subito un trapianto. citomegalovirusLa riattivazione del virus e’ stata associata con l’espressione del gene UL138. Come si legge su ‘Science’, gli scienziati hanno usato una tecnica di analisi della membrana plasmatica per osservare come la presenza e l’assenza di questo gene influiva sul comportamento del virus latente delle cellule infette del midollo osseo. In particolare, gli studiosi hanno scoperto che quando questo gene causava una diminuzione di una specifica proteina, la MPR1, si producevano tossine cellulari che alla fine uccidevano le cellule infette, scongiurando cosi’ la riattivazione del virus. L’MPR1 potrebbe quindi, a detta degli scienziati, giocare un ruolo terapeutico fondamentale nell’eliminazione del virus latente prima dei trapianti.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi