il DNA: le funzioni che hanno, f…

Alcuni meccanismi di prot…

IN DIRETTA LA CURA LASER PER LA …

Professor Giovanni Ferr…

Celiachia nel bambino: conoscerl…

Milano, 15 settembre 2014…

Malattie autoinfiammatorie rare …

[caption id="attachment_1…

Sclerosi multipla: prima volta s…

La ricerca italiana segna…

Pallacanestro Varese: ora anche …

Già da febbraio Pallacane…

Rivaroxaban ottiene la rimborsab…

Milano, 29 Agosto 2014 – …

ADHD: la necessità di percorsi d…

Dal modello adottato dall…

Uno studio rivela che l'aria è p…

[caption id="attachment_1…

Diabete 1, in arrivo una cura d…

Novità incoraggianti da…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Citomegalovirus: metodo per eliminare la latenza dei virus nei pazienti infetti e trapiantati


Alcuni studiosi della University of Cambridge hanno scoperto un modo per rimuovere il virus dormiente citomegalovirus (Hcmv) dai pazienti che ne sono infetti senza riattivarlo. La riattivazione dell’Hcmv, che puo’ portare malattie e anche la morte, e’ molto probabile in quei pazienti che hanno il sistema immunitario compromesso, come quelli che hanno subito un trapianto. citomegalovirusLa riattivazione del virus e’ stata associata con l’espressione del gene UL138. Come si legge su ‘Science’, gli scienziati hanno usato una tecnica di analisi della membrana plasmatica per osservare come la presenza e l’assenza di questo gene influiva sul comportamento del virus latente delle cellule infette del midollo osseo. In particolare, gli studiosi hanno scoperto che quando questo gene causava una diminuzione di una specifica proteina, la MPR1, si producevano tossine cellulari che alla fine uccidevano le cellule infette, scongiurando cosi’ la riattivazione del virus. L’MPR1 potrebbe quindi, a detta degli scienziati, giocare un ruolo terapeutico fondamentale nell’eliminazione del virus latente prima dei trapianti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: