Cancro dello stomaco: un'aspirin…

Assumere aspirina ogni gi…

Nuovo contraccettivo ormonale so…

Arriva nel nostro paese u…

Staminali impiantate nell'occhio…

Eccezionale intervento in…

Tumore da esposizione all'amiant…

La nuova metodica ovviere…

Ipersonnia: è un sonnifero che '…

Alcune persone soffrono d…

Congresso Unificato Salute ripro…

Quattrocento esperti dell…

Vaccino HPV in Calabria: grazie …

Continua la campagna di O…

Vaiolo: debellato il virus umano…

Il virus del vaiolo bovin…

Nuovi studi presentati all’Exper…

Studi confermano il ruolo…

Mucca pazza, o Malattia di Creut…

Un nuovo test del sangue …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Citomegalovirus: metodo per eliminare la latenza dei virus nei pazienti infetti e trapiantati


Alcuni studiosi della University of Cambridge hanno scoperto un modo per rimuovere il virus dormiente citomegalovirus (Hcmv) dai pazienti che ne sono infetti senza riattivarlo. La riattivazione dell’Hcmv, che puo’ portare malattie e anche la morte, e’ molto probabile in quei pazienti che hanno il sistema immunitario compromesso, come quelli che hanno subito un trapianto. citomegalovirusLa riattivazione del virus e’ stata associata con l’espressione del gene UL138. Come si legge su ‘Science’, gli scienziati hanno usato una tecnica di analisi della membrana plasmatica per osservare come la presenza e l’assenza di questo gene influiva sul comportamento del virus latente delle cellule infette del midollo osseo. In particolare, gli studiosi hanno scoperto che quando questo gene causava una diminuzione di una specifica proteina, la MPR1, si producevano tossine cellulari che alla fine uccidevano le cellule infette, scongiurando cosi’ la riattivazione del virus. L’MPR1 potrebbe quindi, a detta degli scienziati, giocare un ruolo terapeutico fondamentale nell’eliminazione del virus latente prima dei trapianti.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi