Spermatozoi artificiali da cellu…

[caption id="attachment_1…

Sviluppo dei circuiti cerebrali …

Una proteina nota per reg…

Alzheimer: si blocca con impulsi…

Lo sviluppo dell'Alzheime…

Cellule staminali che diventano …

Uno studio pubblicato sul…

Melanoma: per la corretta diagno…

Troppi nei sospetti vengo…

Mappare genoma piante officinali…

I ricercatori del Medicin…

Cellule tumorali: attivando sene…

[caption id="attachment_6…

Al contrario delle ovaie l'utero…

(ADUC) - Per garantirsi u…

Cure anticancro che espongono a …

Vari farmaci chemioterapi…

Cura, femminile plurale. Donne p…

Un incontro multidiscipli…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Diabete di tipo 1: proteina del sistema immunitario in grado di fermarlo


Identificata una proteina immunitaria che ha il potenziale di fermare o invertire lo sviluppo del diabete di tipo 1 nelle sue fasi iniziali, prima che le cellule che producono insulina siano distrutte. La scoperta ha ampie ripercussioni perche’ la proteina e’ responsabile della protezione del corpo contro le risposte immunitarie eccessive e potrebbe essere utilizzata per curare o addirittura prevenire disordini del sistema immunitario come la sclerosi multipla o l’artrite reumatoide.   La proteina in questione e’ la CD52 ed e’ stata rilevata da un team di ricercatori australiani del Walter and Eliza Hall Institute.
Lo studio e’ stato pubblicato sulla rivista Nature Immunology e condotto da Len Harrison che ha spiegato: “La proteina CD52 si candida ad essere in futuro un agente terapeutico per la prevenzione ed il trattamento delle malattie autoimmuni come il diabete di tipo 1. La soppressione immunitaria effettuata dalla CD52 e’ un meccanismo precedentemente inedito che il corpo utilizza per autoregolarsi e proteggersi contro le risposte immunitarie eccessive o dannose”. Una premessa che costituira’ la base per sperimentazioni sull’uso della proteina nel trattamento, la prevenzione e la cura delle patologie autoimmuni. Lo studio ha dimostrato che la rimozione delle cellule che producono la CD52 porta ad un rapido sviluppo del diabete.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!