Alzheimer e memoria semantica: l…

[caption id="attachment_1…

La qualità del sonno migliora co…

Un nuovo studio statunit…

Alzheimer: funziona la prevenzio…

La somministrazione prolu…

Protesi neuromuscolari: possibil…

L'intenzione di movimento…

Arrivano gli stent per i restrin…

Buone notizie per i pazie…

Osservatorioinfluenza.it si rinn…

Una sezione dettagliata s…

Dal colesterolo una speranza con…

[caption id="attachm…

Sindrome di Marfan: un 'paziente…

Si deve alla 'testardaggi…

"L'ho già visto!" - Scienziati s…

Il suono di una voce che …

SLA: un errore nella formazione …

Un errore nella formazion…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Dipendenza da alcol: terapie personalizzate


Le dipendenze da alcol un giorno saranno approcciate attraverso trattamenti personalizzati. Ne sono convinti i promotori di un nuovo studio pubblicato sull”American Journal of Psychiatry’ che ha dimostrato che una terapia sperimentale contro l’alcolismo funziona meglio sulle persone che possiedono specifiche combinazioni dei geni che regolano la funzione della serotonina.calcoli

alcoholic La ricerca e’ stata finanziata dal National Institute on Alcohol Abuse and Alcoholism (NIAAA) e si e’ concentrata sulle potenzialita’ anti-alcol di un farmaco attualmente usato per il trattamento di nausea e vomito, spesso a seguito della chemioterapia. Si tratta dell’antiemetico Ondansetron che blocca alcuni recettori della serotonina e ha mostrato un notevole potenziale come trattamento per specifici pazienti con dipendenza da alcol. Dall’indagine, condotta da Bankole Johnson (University of Virginia), e’ emerso che tre varianti dei geni recettori della serotonina chiamati HTR3 risultano significativamente associate all’efficacia della terapia con Ondasetron contro l’abuso di alcol.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!