Livelli di melatonina legati al …

Un nuovo studio lega il…

Paraplegici: stimolazione elettr…

Quattro giovani paralizza…

I batteri intestinali: studi rec…

La funzione di una flora …

Helicobacter pylori, potrebbe va…

L'Helicobacter pylori, il…

Federfarma sollecita a rivedere …

Per venire incontro a…

Sportivi a rischio incontinenza:…

L’attività fisica intensa…

Federsalus al 22^ Salone Interna…

La Federazione Naziona…

BPCO: arricchire le conoscenze p…

Milano, 17 settembre 2013…

Deficit di fattore VII: arriva l…

[caption id="attachment_7…

Corsi di Make Up anti cancro: pe…

Il cancro della cervice u…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Tumore al seno: anche prima dei 50 anni la mammografia può ritenersi importante check da effettuare

Una nuova analisi condotta da Blake Cady dell’Harvard Medical School ha scoperto che la maggior parte dei decessi per cancro al seno si verifica tra le donne piu’ giovani che non sono incluse nei programmi di screening mammografico.


L’indagine, pubblicata sulla rivista ‘Cancer’, indica che lo screening prima dei cinquant’anni dovrebbe essere maggiormente incoraggiato. La necessita’ di ricorrere in giovane eta’ alle mammografie per prevenire le morti per tumore alla mammella e’ un tema molto controverso.  I risultati dello studio suggeriscono un abbassamento della soglia minima per sottoporsi all’esame, soglia che negli States va dai cinquanta ai settantaquattro anni. La ricerca ha analizzato la storia clinica di 609 donne decedute per cancro al seno: il 29 per cento era costituito da donne sottoposte a screening contro il 71 per cento di donne non sottoposte a mammografia. Di tutte le morti, solo il 13 per cento si e’ verificato nelle donne dai 70 anni in su mentre il 50 tra quelle sotto i 50.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi