Zanzare: il gene delle antenne c…

A scoprirlo è stato un te…

Leucemia mieloide cronica: stori…

dell'inviata Manuela …

Diabete di tipo 2: trovate sei n…

Sei nuove varianti geneti…

Insufficienza renale cronica: ce…

Le malattie renali cron…

Si può vivere con un solo emisfe…

[caption id="attachment…

Tumori del sangue: tre geni deci…

TP53, RUNX1 e ASXL1 son…

Luce solare: un gene disattivat…

[caption id="attachment_5…

Una web tv per spiegare il dolor…

[caption id="attachment_1…

Tumore: un sensore elettronico c…

Il sensore elettronico è …

Appendicite: antibiotici possono…

Dare antibiotici ai pazie…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Batterio intestinale: il processo digestivo delle fibre

Scienziati della University of British Columbia hanno scoperto in che modo un comune batterio della flora batterica intestinale si trasforma in difensore armato del tratto digestivo, aiutando l’organismo a metabolizzare un componente importante delle fibre provenienti dalle pareti cellulari di frutta e verdura.


La scoperta, pubblicata su Nature, racconta meglio il ruolo chiave dei batteri intestinali e potrebbe aiutare a sviluppare le tecniche di trapianto di microbiota. ultrabacteriaLe lunghe catene di polimeri di carboidrati sono vitali per la nostra dieta, ma e’ impossibile digerirli senza i nostri batteri residenti: gli scienziati hanno scoperto la sequenza di geni che rendono il Bacteroides ovatus capace di “masticare” lo xiloglucano, un tipo importante di fibra che si trova in molti vegetali, dalle foglie di lattuga ai frutti del pomodoro. Il B. ovatus e il suo complesso sistema di enzimi costituiscono una parte cruciale del nostro kit digestivo.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi