Il citoscheletro: ecco come orga…

I movimenti delle protein…

Ecco come il diabete riscrive la…

[caption id="attachme…

[Telethon] Un trucco molecolare …

[caption id="attachment_6…

Studio mette in rilievo affinità…

Chi si somiglia si piglia…

La cultura "di ferro" anti-anemi…

Le ragazze italiane a…

Diabetici: si usano i vermi per …

Un nuovo trattamento co…

Le radici genetiche della schizo…

Un nuovo studio ha consid…

Un nuovo strumento per parlare d…

Bari, 22 novembre 2013 – …

Tumore al seno: cellule staminal…

Uno studio coordinato dal…

Neuroprotesi più accurate e più …

In un nuovo articolo, un …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Metodo CEST ottimo per stanare precocemente eventi cardiaci negativi

Una nuova strategia per individuare precocemente eventuali problemi cardiaci e’ stata sviluppata da un team di ricercatori della Perelman School of Medicine della University of Pennsylvania e descritta sulla rivista ‘Nature Medicine’.


Ottimizzando la risonanza magnetica attraverso il monitoraggio e la misurazione dei livelli di creatina e’ possibile, infatti, trovare anomalie e disturbi molto prima e piu’ rapidamente dei metodi diagnostici tradizionali. La creatina e’ un metabolita naturale che aiuta a fornire energia a tutte le cellule attraverso la reazione del creatinchinasi, comprese quelle coinvolte nella contrazione del cuore.200177300-001 Quando il tessuto cardiaco viene danneggiato da un mancato afflusso di sangue, anche nelle primissime fasi, i livelli di creatina scendono.

Sfruttando la risonanza magnetica e il Cest (Chemical exchange saturation transfer – trasferimento chimico di saturazione), il nuovo metodo – che non richiede agenti radioattivi o di contrasto – riesce a risalire con accuratezza ai livelli di creatina su base regionale, permettendo di ricostruire lo stato di salute del cuore.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi