Non è dal brevetto dell’originat…

Un’ordinanza del Consigli…

Alzheimer: una nuova proteina gu…

[caption id="attachme…

HIV: una tecnica genica rende ce…

Cellule immunitarie ingeg…

Infezioni batteriche ostacolate …

Per combattere le infezio…

Rivaroxaban di Bayer ha ridotto …

·         Rivarox…

Diagnosi psoriasi 'virtuale', pe…

[caption id="attachment_6…

Tumori colorettali: esperti gara…

Tra sostenibilita' delle …

Virus geneticamente modificato p…

Ricercatori Usa e Canades…

Cancro: terapia col virus "Rigvi…

Stranamente, i malati di …

Bernabei, Italia Longeva: “Un’ot…

Roma, 31 Gennaio 2014 – “…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Dopo i 35 anni gestazione con meno rischi di malformazioni fetali

Le donne che partoriscono a piu’ di 35 anni hanno un rischio minore di avere figli con anomalie congenite. A dirlo, un nuovo studio che sara’ presentato durante il Pregnancy Meeting della Society for Maternal-Fetal Medicine, condotto da ricercatori della Washington University in St. Louis School of Medicine.


Gli scienziati hanno riportato che donne con almeno 35 anni hanno una ridotto rischio di avere bambini con importanti malformazioni congenite, al netto di anomalie cromosomiche. Tradizionalmente, le donne con oltre 35 anni hanno una maggiore probabilita’ di avere bambini con anomalie cromosomiche, come quelle che portano alla sindrome di Down.  Tuttavia, ci sono poche informazioni circa l’associazione fra eta’ materna e rischio di malformazioni congenite, come quelle in diverse parti del corpo oppure a cuore, cervello, reni, ossa o intestino. Nella nuova ricerca, condotta su oltre 76mila donne, gli scienziati hanno scoperto che le donne ultra-trentacinquenni hanno il 40 per cento in meno di rischio di avere un bambino con importanti malformazioni congenite, soprattutto nel cervello, nei reni e nelle pareti addominali. .

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi