[Cordis]Perché i giovani sono pi…

[caption id="attachment_3…

Tessuti vascolari in 3D riprodot…

I circuiti "scolpiti" a 3…

Studio identifica un nuovo gene …

[caption id="attachment_1…

Nuovo approccio per la terapia a…

[caption id="attachment_1…

Vedere o sentire: per i neuroni …

Gli schemi di attivaz…

Fondazione Maugeri: nasce la Bio…

Inaugurata la Biobanca ti…

Alzheimer: diagnosi precoce graz…

I primi sintomi dell'Alz…

Teva: 6 siti produttivi e progra…

“The Italian-Israeli Bu…

Epilessia: causa misteriosa nei …

Grazie a una nuova tec…

Declino cognitivo: semplice test…

Con un semplice esame d…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Dieta corretta per limitare casi di nascite pre-termine

Seguire una dieta ricca di vegetali, frutta, grano integrale e in cui si beve molta acqua durante la gravidanza diminuisce la probabilita’ di avere bambini prematuri.


A dirlo un nuovo studio pubblicato sul ‘British Medical Journal’. La ricerca e’ stata condotta mediante dati provenienti dal Norwegian Mother and Child Cohort Study, che si riferiscono a 66mila donne che hanno partorito in un arco di tempo compreso fra il 2002 e il 2008.   I ricercatori hanno identificato tre distinti pattern dietetici: uno “prudente” (vegetali, frutta, olio, pollo, pane ricco di fibre), uno “occidentale” (snack salati e dolci, pane bianco, dessert) e uno “tradizionale” (patate, pesce, vegetali cotti, latte a basso contenuto di grassi). I risultati hanno mostrato che la dieta “prudente” era quella meno associata a parti prematuri, soprattutto fra le donne che erano alla prima gravidanza.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!