Fibrosi polmonare idiopatica: nu…

L'Ospedale San Camillo Fo…

I risultati dei più innovativi s…

45° CONGRESSO DELLA SOCIE…

Tumori ossei infantili: aiuto da…

Utilizzare le cellule sta…

Genetica: approccio con un nuovo…

Una nuova ricerca statuni…

Approvato farmaco per il trattam…

La Commissione Europea ha…

Diabete di tipo 2: dall'Europa l…

La Commissione per la val…

Il Plerixafor (alleato per trapi…

[caption id="attachment_1…

Superbatteri: nuova molecola a f…

Potrebbe far compiere not…

Virus mini-generatori: negli USA…

Immaginate di ricaricare…

Il gene mutato in grado di auto-…

[caption id="attachment_8…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Bambini forti meno soggetti a problemi di diabete

I pre-adolescenti con muscoli piu’ forti hanno meno probabilita’ di sviluppare malattie cardiache e diabete. Almeno questo e’ quanto emerso da un nuovo studio pubblicato sulla rivista Pediatrics che ha esaminato l’impatto della forza muscolare sulla salute metabolica e cardiaca di ragazzi e ragazze giovanissimi.

I ragazzi piu’ forti posseggono anche un indice di massa corporea inferiore, una ridotta percentuale di grasso corporeo, una circonferenza della vita piu’ piccola e livelli di fitness maggiori.  La ricerca, condotta da Mark D. Peterson della University of Michigan Medical School, ha analizzato un campione di piu’ di millequattrocento ragazzi dai dieci ai dodici anni, monitorati per grasso corporeo, livelli di glicemia, pressione sanguigna, tassi di colesterolo e trigliceridi. Quelli con rapporto maggiore tra forza e massa del corpo avevano rischi significativamente piu’ bassi di malattie al cuore e diabete.

“E’ una convinzione largamente diffusa che l’indice di massa corporea, i comportamenti sedentari e i bassi livelli di fitness cardiovascolare siano legati a diabete, malattie cardiache e ictus – ha spiegato Peterson – ma i nostri risultati dimostrano che la forza muscolare svolge un ruolo altrettanto importante nel mantenimento della salute cardiometabolica dei pre-adolescenti” .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi