Alzheimer: dieta povera di metal…

La prevenzione della salu…

A Bologna il VII Congresso Nazio…

Nel capoluogo emiliano …

Parere positivo all’approvazione…

In seguito all’approvazio…

MELE: ”Vogliamo che le nostre in…

LA FEDERAZIONE ITALIA…

Sequenziato intero genoma di un …

Sequenziato per intero il…

Diabete: cellule programmate per…

[caption id="attachment_1…

Piccolo espediente per sconfigge…

Ricercatori finanziati da…

Quando l’unione fa la forza: ruo…

A Milano un evento dedica…

Onde cerebrali simulate da un su…

La potenza di calcolo…

Gessetti: pericolosi per gli all…

I bambini che sono a…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Endometriosi: il ruolo chiave dei macrofagi

Un passo in avanti verso una migliore comprensione dell’endometriosi.

Un nuovo studio pubblicato sull’American Journal of Pathology ha scoperto che i macrofagi presenti nella fase di sfaldamento dell’endometrio svolgono probabilmente un ruolo cruciale nella formazione delle lesioni.

macrofagi

macrofagi

La scoperta e’ avvenuta osservando un modello di endometriosi sviluppato nei topi con lesioni simili a quelle che emergono tra gli esseri umani.

Il modello rispecchia fedelmente la patologia umana, come malattia infiammatoria dipendente dagli estrogeni. “Una ogni dieci donne in eta’ fertile e’ affetta da endometriosi, comune come l’asma o il diabete anche se spesso richiede diversi anni per una diagnosi efficace”, ha spiegato Erin Greaves (University of Edimburgh), principale autrice dello studio.

“Abbiamo scoperto che i macrofagi presenti nell’endometrio in sfaldamento sopravvivono e creano un micro-ambiente pro-infiammazione che contribuisce alla formazione delle lesioni endometriosiche. Siamo davvero eccitati da questi risultati perche’ finora il contributo dei macrofagi – ha continuato – nell’eziologia delle lesioni non era mai stato osservato nei precedenti modelli murini.

Speriamo che il nostro modello favorisca futuri approfondimenti del ruolo delle cellule immunitarie e del tessuto mestruale sullo sviluppo dell’endometriosi”.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!