Fibrillazione atriale: a rischio…

Le persone ad alto rischi…

Infarto: l'ottimismo è alla base…

Buonumore arma migliore p…

Quinto gusto, e i benefici sulla…

La possibilita' di gustar…

Health Technology Assessment: un…

Roma, 9 maggio – La sed…

Ablazione della vena safena in r…

[caption id="attachment_8…

Bambini stranieri nelle scuole i…

La Società Italiana di Pe…

Ipertensione: cellule manipolate…

[caption id="attachme…

Area cerebrale del "bluff", dire…

Quando dobbiamo affrontar…

La carie, un problema di sanità …

Milano, 29 settembre 2014…

Cellulari e tumore ai testicoli:…

Uno studio assolve i tele…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Infezione meningite: scoperta una proteina chiave.

I ricercatori dell’Universita’ della California a Davis hanno isolato una proteina che sembra essere responsabile della capacita’ di un fungo che causa la meningite criptococcica di passare dal flusso sanguigno al cervello.


La meningite criptococcica, e’ un’infezione mortale delle membrane che coprono il midollo spinale e il cervello. meningiteLa scoperta, pubblicata su mBio, ha importanti implicazioni per lo sviluppo di un trattamento piu’ efficace contro il Cryptococcus neoformans, la causa della malattia e di altre infezioni cerebrali, cosi’ come per i tumori cerebrali che sono difficili da trattare con farmaci convenzionali. “Questo studio colma una notevole lacuna nella nostra comprensione di come il C.

neoformans attraversa la barriera emato-encefalica e provoca la meningite”, ha spiegato Angie Gelli, autore principale dello studio. Solitamente, il cervello e’ protetto da patogeni batterici, virali e fungini, da uno strato fitto di cellule endoteliali che rivestono i capillari all’interno del sistema nervoso centrale, la cosiddetta barriera emato-encefalica.
Relativamente pochi organismi possono violare questa barriera protettiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: