Tessuti al microscopio in 3D: nu…

Nuova rivoluzione in arri…

Tè freddo, dissetante ed estivo,…

Fresco, dissetante, un pi…

Tumore al seno: 500 mila le donn…

Nel nostro Paese vivono p…

L'insonnia ed il suo volto

L'insonnia ha un impa…

Osteoporosi: studio corna di cer…

Dalle corna di cervo una …

About Pharma Digital Awards: “La…

Roma, 10 novembre 2014 – …

Farmaco anticolesterolo riduce e…

Il farmaco anti-colester…

Crollano i ricoveri per le compl…

Invariato invece il tas…

Superager, persone anziane col c…

Nonostante abbiano gia' s…

Contro l'Atrofia Muscolare Spina…

Certe malattie sono causa…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Sindrome di Sjogren aumenta rischi di ictus e infarti

Un nuovo studio presentato durante lo European League Against Rheumatism Annual Congress (EULAR 2014) ha mostrato un rischio significativamente aumentato di attacco cardiaco e ictus in pazienti con la sindrome di Sjogren, in particolare entro un anno dalla diagnosi della malattia.


Si tratta di una malattia infiammatoria auto-immune in cui il sistema immunitario dell’organismo attacca le ghiandole che secernono fluidi come le lacrime e la saliva.sjogrenL’infiammazione causa bruciori dolorosi negli occhi, bocca secca e a volte secchezza anche nei passaggi nasali, in gola, vagina e pelle. Gli scienziati della University of British Columbia hanno esaminato 1.176 nuovi casi di sindrome di Sjogren mostrando che il tasso di incidenza degli attacchi cardiaci era oltre il doppio di quello del gruppo di controllo.

Inoltre, il tasso di ictus era superiore di circa una volta e mezzo. Questi risultati supportano l’idea che l’infiammazione gioca un ruolo cruciale nelle malattie cardiovascolari.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi