Differenza genica tra uomo e cav…

Due importanti caratteris…

Ritmo cardiaco: resettabile con …

Trasferendo con un vettor…

Scoperti pattern di variazioni g…

[caption id="attachment_2…

Infezioni dell'orecchio, facili …

Una nuova tecnologia per …

Dermatite atopica: l'allergia co…

L'effetto è mediato dalla…

Pomodoro: sequenziato l'intero g…

Il risultato, di grande i…

Panico: sindrome della IV settim…

Cresce in Italia la paura…

Capacità cognitive migliori nei …

[caption id="attachment_1…

Disfunzione erettile: 3 milioni …

Vive il proprio disagio c…

In arrivo il vaccino esavalente

E' in arrivo l'unico vacc…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Trapianto cardiaco: nuovo test del sangue per prevedere rigetto

Prevedere con netto anticipo rispetto alla biopsia il potenziale rigetto del trapianto di cuore.


E’ il traguardo di un nuovo, semplice esame del sangue sviluppato da un team di ricercatori della Stanford University.   L’analisi costituisce una alternativa non invasiva alla biopsia e riesce a dare risultati affidabili settimane, quando non addirittura mesi, prima di quanto sinora possibile. Il test, che si basa sul rilevamento dell’aumento delle quantita’ di DNA del donatore nel sangue del ricevente, non richiede alcuna rimozione di tessuto cardiaco.

“Il test sembra essere piu’ sicuro, economico e preciso di una biopsia cardiaca, che e’ l’attuale tecnica utilizzata per rilevare e monitorare il rigetto del trapianto di cuore”, ha spiegato Stephen Quake, principale autore della ricerca pubblicata su Science Translational Medicine.

“Crediamo che sara’ un esame estremamente utile”, ha aggiunto. L’esame si chiama “cell-free dna test” e valuta la percentuale di dna del donatore presente nel sangue del ricevente: se la quantita’ supera una certa soglia il rigetto e’ in agguato.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi