Cellule nervose ottenute da cell…

Un gruppo di scienziati …

La polivalenza del vaccino contr…

Ricercatori della Emory …

Ora la Farmacia dei servizi è pi…

Le linee di intervento us…

Se la dieta aiuta il muscolo dis…

Uno studio condotto a Pad…

Cancro: molecola che induce cell…

Scienziati creano una mol…

Acido folico: importante anche p…

L'alimentazione dei padri…

Diabete e depressione: come si '…

[caption id="attachment_1…

Congresso Unificato Salute ripro…

Quattrocento esperti dell…

L'EMEA approva il sildenafil (so…

[caption id="attachment_5…

Grafene super con un'altra sorpr…

Realizzato un team di ric…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Diabete mellito aumenta incidenza cancro collo e testa

Il diabete mellito potrebbe aumentare il rischio di sviluppare il tumore della testa e del collo.


Almeno questo e’ quanto emerso da uno studio della Tainan University of Technology di Taiwan e pubblicato sulla rivista JAMA Otolaryngol Head Neck Surg.   Per analizzare il rischio di sviluppare il tumore della testa e del collo nei pazienti con diabete mellito, i ricercatori hanno utilizzato il Taiwan’s Longitudinal Health Insurance Research Database. In particolare, gli scienziati hanno confrontato i dati di 89.089 pazienti con diabete e senza. Ebbene, l’incidenza del cancro della testa e del collo e’ risultata 1,47 volte superiore nei pazienti con diabete mellito.

In particolare, nel gruppo di pazienti con diabete 642 hanno sviluppato il tumore contro i 447 senza diabete. L’incidenza del tumore del cavo orale e’ risultata maggiore dello 0,41 per cento, del tumore orofaringeo dello 0,06 per cento del rinofaringeo dello 0,11 per cento.

Inoltre, l’incidenza di questi tipi di tumore e’ risultata piu’ elevata nei pazienti con diabete mellito di eta’ compresa fra i 40 e i 65 anni rispetto ai pazienti senza diabete, ma con la stessa eta’, del gruppo di controllo. “I nostri risultati – hanno commentato i ricercatori – evidenziano una maggiore incidenza dei tumori della testa e del collo nei pazienti con diabete mellito ed evidenziano l’importanza del monitoraggio dei pazienti con diabete”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: