Chili di troppo che si ereditano…

I chili di troppo si ered…

Prima colazione: tutti gli strat…

"Prima colazione? Non ri…

Dolore cronico nei pazienti anzi…

Tecniche di comunicazione…

Riserva ovarica e gene guardiano…

La sovraespressione del…

AIDS: nuovo approccio per combat…

Identificato il meccanis…

Stress ossidativo: Telethon svel…

Dalla ricerca Telethon su…

Autismo: stimolazione cerebrale …

La stimolazione cerebrale…

L'osservatorio Federsalus lancia…

Per gli abitanti del Bel …

Vitamina D3, cistatina e tumori …

[caption id="attachment_1…

Quando i bruciori allo stomaco n…

La pirosi frequente -…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Spermatozoi artificiali da cellule staminali

Sviluppati dalle cellule staminali

La scoperta viene dall’Inghilterra: ricercatori di Newcastle hanno utilizzato delle cellule staminali maschili per sviluppare degli spermatozoi in laboratorio simili a quelli umani. “Sono identici a quelli naturali. Potranno aiutarci nel comprendere i problemi di infertilità maschile e curarla”, ha spiegato uno scienziato. Gli spermatozoi in provetta per ora sembrano godere di buona salute ma si aspettano altri test.

“Abbiamo usato staminali maschili, che abbiamo convertito, grazie a sostanze chimiche, in spermatociti aploidi con soli 23 cromosomi”, racconta Karim Neyernia, ricercatore a capo dello studio pubblicato su Stem Cells and Development. Gli spermatociti si sono poi sviluppati in spermatozoi maturi. “Sono identici a quelli naturali. Potranno aiutarci nel comprendere i problemi di infertilità maschile”. Un’affermazione, questa, che per altri ricercatori deve essere confermata.


“Ci vogliono più prove prima di dire una cosa del genere”, ha detto Robin Lovell-Badge, esperto in spermatozoi del National Institute for Medical Research di Londra. “Alcuni degli spermatozoi artificiali sviluppati hanno una coda e riescono a nuotare. Questo non vuol dire che siano in buona salute o che siano un sostituto perfetto degli spermatozoi umani. Prima di impiegarli in qualche test, dobbiamo esserne sicuri”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi