Sinusite: nuovo metodo di diagno…

Un nuovo metodo di diagno…

Conferenza Stato-Regioni per pro…

La Conferenza Stato-Reg…

Quando il dolore cronico altera …

[caption id="attachment_7…

Terapia ormonale sostitutiva: ri…

Un gruppo di ricercatori …

Alimentazione: maggior assunzion…

[caption id="attachment_6…

Scoperta biotech a Milano: gene …

Un team di ricercatori de…

Aprile mese della salute delle o…

Porte aperte in oltre 100…

Scoperte cellule immunitarie che…

Un sottoinsieme di cellul…

Malattie dello scheletro: import…

...e le ossa tornano nuov…

Cervello in coma: attività inasp…

Anche in presenza di un e…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Il fattore OCT4 per ottenere staminali pluripotenti da cellule neurali fetali

l'Oct4 in fluorescenza verde

l'Oct4 in fluorescenza verde

Per ringiovanire le cellule umane, trasformandole in simil-staminali embrionali capaci di trasformarsi in ogni altro tassello del puzzle che compone il nostro organismo, non serve per forza un cocktail complesso e articolato. Basta un solo elemento chiave, infatti, per indurre pluripotenza in cellule staminali neurali fetali, rispetto ai quattro fattori di trascrizione normalmente usati dagli scienziati per ottenere lo stesso risultato. Lo studio, pubblicato online su ‘Nature’, suggerisce che in futuro campioni umani potranno essere utilizzati per creare cellule staminali specifiche per ciascun paziente.

Il team di Hans Schoeler del Max Planck Institute di Muenster (Germania) aveva gia’ ottenuto questo risultato sui topi, ma fino ad ora la riprogrammazione di tessuti umani con un solo fattore era rimasta un miraggio. Grazie a questo studio, invece, e utilizzando esclusivamente il fattore l’Oct4, i ricercatori tedeschi sono riusciti a creare cellule ‘bambine’ umane che somigliano alle staminali embrionali nel profilo di espressione genica.

E’ difficile ottenere tessuto cerebrale, ma la capacita’ di creare staminali usando solo un fattore di trascrizione puo’ avere numerose applicazioni cliniche, anche perche’ – concludono i ricercatori – questo procedimento semplifica e rende piu’ sicura la procedura.

Aduc Salute

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi