Tecnica a base di iniezioni di s…

Un'iniezione di staminal…

Alzheimer: diagnosi oggettive si…

Un team di ricercatori gu…

ELANA riporta il sangue al cerve…

  [caption id="attachm…

Fumo: il sistema/vaccino che non…

I ricercatori hanno inser…

Studio: per la prima volta otten…

[caption id="attachment_8…

Se il legno può sostituire le os…

La questione se le ossa d…

Stress ossidativo tra le cause d…

[caption id="attachme…

Ottimi i risultati del Cetuximab…

[caption id="attachme…

Cefalea post-coitale: un uomo su…

È noto come mal di testa …

L’FDA approva un nuovo farmaco b…

La Food and Drug Administ…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Ecoendoscopia a Forlì per l’asportazione selettiva dei tumori intestinali


Si chiama ecoendoscopia la nuova speranza per i pazienti affetti da tumore all’apparato digerente: la combinazione fra ecografia ed endoscopia permette infatti di stabilire con esattezza il livello di stadiazione della neoplasia che, se in fase iniziale, viene immediatamente asportata per via endoscopica, risparmiando cosi’ al malato sia un piu’ impegnativo intervento chirurgico, con conseguente asportazione totale, sia il successivo trattamento chemioterapico. Da sei mesi, l’Unita’ Operativa di Gastroenterologia ed Endoscopia digestiva dell’Ausl di Forli’, diretta dal prof. Enrico Ricci, si e’ aggiunta ai pochi centri in Italia che praticano tale metodica.

google_ad_client = "pub-7361654873183999"; /* 468x60, creato 03/06/09 */ google_ad_slot = "6124551286"; google_ad_width = 468; google_ad_height = 60; // ]]>

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!