Chirurgia bariatrica risolutiva …

[caption id="attachme…

AUTUNNO: INFLUENZA IN ARRIVO? CO…

GUNA promuove la campagna…

Visite ai malati non-stop e repa…

  Oltre a curare al megli…

Cancro ovarico: ginecologi e onc…

Otto diagnosi di tumore a…

Osteoporosi: nuove molecole aiut…

[caption id="attachment_9…

Sviluppo dei circuiti cerebrali …

Una proteina nota per reg…

Morte del rapper americano Juice…

Roma, 9 dicembre 2019 – I…

Malaria: l'azione diretta su lar…

Colpire i siti di ri…

Pomodori e la capacità protettiv…

Buone notizie per gli uom…

Le top 10 nuove specie scoperte …

[caption id="attachment_7…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Ecoendoscopia a Forlì per l’asportazione selettiva dei tumori intestinali


Si chiama ecoendoscopia la nuova speranza per i pazienti affetti da tumore all’apparato digerente: la combinazione fra ecografia ed endoscopia permette infatti di stabilire con esattezza il livello di stadiazione della neoplasia che, se in fase iniziale, viene immediatamente asportata per via endoscopica, risparmiando cosi’ al malato sia un piu’ impegnativo intervento chirurgico, con conseguente asportazione totale, sia il successivo trattamento chemioterapico. Da sei mesi, l’Unita’ Operativa di Gastroenterologia ed Endoscopia digestiva dell’Ausl di Forli’, diretta dal prof. Enrico Ricci, si e’ aggiunta ai pochi centri in Italia che praticano tale metodica.

google_ad_client = "pub-7361654873183999"; /* 468x60, creato 03/06/09 */ google_ad_slot = "6124551286"; google_ad_width = 468; google_ad_height = 60; // ]]>

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x