Emicrania: scatoletta a impulsi …

[caption id="attachment_6…

Fecondazione assistita: screenin…

Ridurre al minimo il risc…

Retiniti e maculopatie: nuove pr…

[caption id="attachme…

Nasce il primo Centro Italiano p…

Presso l’Ospedale San Giu…

I risultati dei più innovativi s…

45° CONGRESSO DELLA SOCIE…

Celiachia: un test genetico svel…

[caption id="attachment_1…

Alzheimer: la proteina che blocc…

Una nuova proteina svilup…

Cellule di cuore e polmoni e la …

Evoluti come adattame…

Associazione HERA: nessun vuoto …

Associazione Hera: l’ille…

FERTILITY DAY Check Up: CONTROLL…

Sabato 6 marzo e sabato…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Ecoendoscopia a Forlì per l’asportazione selettiva dei tumori intestinali


Si chiama ecoendoscopia la nuova speranza per i pazienti affetti da tumore all’apparato digerente: la combinazione fra ecografia ed endoscopia permette infatti di stabilire con esattezza il livello di stadiazione della neoplasia che, se in fase iniziale, viene immediatamente asportata per via endoscopica, risparmiando cosi’ al malato sia un piu’ impegnativo intervento chirurgico, con conseguente asportazione totale, sia il successivo trattamento chemioterapico. Da sei mesi, l’Unita’ Operativa di Gastroenterologia ed Endoscopia digestiva dell’Ausl di Forli’, diretta dal prof. Enrico Ricci, si e’ aggiunta ai pochi centri in Italia che praticano tale metodica.

google_ad_client = "pub-7361654873183999"; /* 468x60, creato 03/06/09 */ google_ad_slot = "6124551286"; google_ad_width = 468; google_ad_height = 60; // ]]>

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi