Dermatite atopica: nuovo farmaco…

Scienziati hanno testato …

Seno: conferma efficacia radiote…

[caption id="attachment_8…

Retinite pigmentosa: negli USA i…

Roma, 4 gen. - Una terapi…

Il caffè e il buonumore

Il caffè pare abbia l…

Il marcatore RNA HOTAIR, in grad…

[caption id="attachment_7…

Staminali contro Sclerosi multip…

[caption id="attachment_7…

Progetto GENOMEL affronta il mel…

[caption id="attachme…

Tumori: scoperto un gene chiave …

Un gruppo di scienziati a…

DireFareCuore, la settimana di p…

Dal 21 al 26 Febbraio, Na…

Scoprire come miscele di sostanz…

[caption id="attachment_1…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Ecoendoscopia a Forlì per l’asportazione selettiva dei tumori intestinali


Si chiama ecoendoscopia la nuova speranza per i pazienti affetti da tumore all’apparato digerente: la combinazione fra ecografia ed endoscopia permette infatti di stabilire con esattezza il livello di stadiazione della neoplasia che, se in fase iniziale, viene immediatamente asportata per via endoscopica, risparmiando cosi’ al malato sia un piu’ impegnativo intervento chirurgico, con conseguente asportazione totale, sia il successivo trattamento chemioterapico. Da sei mesi, l’Unita’ Operativa di Gastroenterologia ed Endoscopia digestiva dell’Ausl di Forli’, diretta dal prof. Enrico Ricci, si e’ aggiunta ai pochi centri in Italia che praticano tale metodica.

google_ad_client = "pub-7361654873183999"; /* 468x60, creato 03/06/09 */ google_ad_slot = "6124551286"; google_ad_width = 468; google_ad_height = 60; // ]]>

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi