trattamento del linfoma ALK-posi…

Università di Milano-Bico…

Nobel per la medicina o fisiolog…

Il Nobel per la medicina …

Cancro al seno e cancro ovarico:…

Uno studio genomico ha ri…

La prostata guarisce a Reggio Em…

L’urologia dell’Arcispeda…

Il sistema immunitario perde la …

Perche' delle persone sof…

Presentati i dati relativi al Cu…

PRESENTATI I DATI RELATIV…

Tumore al fegato: al Gemelli pri…

Il primo trattamento di …

Scoperto legame tra rottura del …

Scienziati in Belgio, Pae…

I polifenoli del rabarbaro contr…

[caption id="attachment_5…

Le Grandi Aziende Offrono La Cri…

“Conoscere Per Scegliere”…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

L’efficienza di una dieta appurata da un test genetico

FABP2

..e viceversa. Un test genetico potrà predirequale dieta seguire per perdere peso
Se, nonostante gli sforzi, dimagrire risulta una “missione impossibile”, forse è il caso di cambiare dieta: al costo di 149 dollari è possibile eseguire un test genetico in grado di identificare il regime alimentare più adatto al proprio genotipo. È quanto emerge dallo studio presentato in occasione del convegno annuale dell’American Heart Association dai ricercatori della Stanford University, negli Usa.

La ricerca è stata condotta su 141 donne di mezz’età in sovrappeso, alle quali è stata assegnata una dieta attinente al proprio profilo genetico individuata tramite il “Weight management genetic test”. L’esame consente infatti di identificare tre varianti dei geni Fabp2, Pparg e Adrb2, in corrispondenza di ognuna delle quali, secondo gli esperti, è possibile dimagrire riducendo l’assunzione di carboidrati, di lipidi o di entrambi gli elementi. Al termine dell’esperimento, durato un anno, è emerso che le signore che avevano seguito il regime alimentare più appropriato al loro Dna avevano perso il 5,3% del loro peso iniziale rispetto al 2,3% delle altre.

“Utilizzare le informazioni genetiche aiuta a perdere peso senza dover ricorrere ai farmaci – spiega Christopher Gardner, ricercatore della Stanford University -. Questo metodo potrebbe risultare importante per risolvere il problema pervasivo del sovrappeso nella nostra società”. (

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi