Malaria: nuova zanzara evoluta p…

Anche se piu' 'giovane' i…

Epilessia: Roma ospita il 29th I…

Roma, 26 agosto 2011 …

Il fumo passivo, provato, aumen…

[caption id="attachme…

Correlazione tra recidiva cancro…

Il crollo del testostero…

Cure palliative: al nuovo Hospic…

Un attento lavoro d’équip…

Papillomavirus: uomini più espos…

Il papillomavirus umano …

Incubo Fibroma Uterino per una d…

ULIPRISTAL ACETATO 5MG: I…

Ovociti congelati: pratica che d…

Il congelamento degli ovo…

Aminoacidi anti-invecchiamento, …

L'aggiunta in dieta di sp…

Al via il 1° premio giornalistic…

L’iniziativa, promossa da…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Trapianto rene: un semplice test delle urine prevede rigetto organo


Un semplice test delle urine sara’ in grado di prevedere e diagnosticare il rigetto di trapianto del rene. Il progetto nasce da uno studio clinico promosso dall’Istituto Nazionale di Allergie e Malattie Infettive (NIAID) negli Stati Uniti che punta sul rilevamento di tre biomarker nei campioni di urina dei trapiantati, un’alternativa non invasiva alla tradizionale biopsia renale attraverso la quale i medici rimuovono un piccolo frammento di tessuto renale per identificare eventuali danni e risposte negative dell’organo.  I risultati della ricerca sono stati presentati sul New England Journal of Medicine. I biomarcatori considerati sono due molecole di RNA messaggero che codificano proteine del sistema immunitario coinvolte nel rigetto del trapianto e una molecola di RNA non codificante che partecipa alla produzione di proteine. “Lo sviluppo di un test diagnostico da effettuare a tre giorni dopo l’intervento chirurgico – ha spiegato Anthony S. Fauci, direttore del NIAID – costituisce un importante traguardo per valutare in tempi rapidi e senza eccessive complicazioni per l’assistito le sue risposte al trapianto”.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x