Cellule ombelicali riprogrammate…

[caption id="attachme…

Tumori: nuova risonanza magnetic…

Una nuova tecnica di ri…

L'ormone ossitocina: stimola l'a…

L'ossitocina, ormone resp…

Chiudere gli occhi aiuta la memo…

Chiudere gli occhi aument…

Emozioni: lette per la prima vol…

Per la prima volta, g…

Staminali e terapia genica: Tele…

Lo straordinario tragua…

[ASCO] Nuova molecola riduce del…

La somministrazione 'prev…

Aterosclerosi: nuovi dati sulla …

[caption id="attachme…

Cibo-spazzatura, o junk food, mo…

Lo scontro politico, e id…

Cancro: terapia col virus "Rigvi…

Stranamente, i malati di …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Tumore dello stomaco: dalla duplicazione del DNA delle cellule si individua grado aggressività

Una duplicazione accidentale nel Dna delle cellule del tumore dell’intestino e’ un buon indice della sua aggressivita’, e puo’ aiutare i medici a decidere che tipo di trattamento adottare.


Lo afferma uno studio pubblicato sulla rivista ‘Cancer Discovery’ del centro ricerche Cancer Research UK. Nello studio, durato due anni, i ricercatori hanno cresciuto in laboratorio delle cellule tumorali normali insieme a delle cellule in cui il Dna era duplicato, un evento che puo’ accadere in vivo quando ci sono problemi nella replicazione. cancro_stomacoLe cellule con il genoma doppio si sono rivelate piu’ instabili e piu’ suscettibili di accumulare ulteriori danni, un processo che aumenta la resistenza alle terapie. Il risultato e’ stato confermato su 500 pazienti con tumore all’intestino.
“Identificare fin dall’inizio i tumori con le cellule mutate puo’ servire a predire l’andamento – spiegano gli autori – e quindi a scegliere trattamenti aggressivi per evitare la diffusione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: