Neuromodulazione, trattamento ch…

36° CONGRESSO NAZIONALE L…

Tumori: isolata proteina presunt…

Un gruppo di ricercatori …

L’equivalenza terapeutica tra or…

L’AIFA ha chiarito al di …

Scienziati polacchi presentano i…

[caption id="attachment_1…

Cellule staminali: il turismo sp…

Il primo caso di presunt…

Scienziati ottengono precursori …

Partendo da cellule stami…

Il DNA potrebbe essere prova 'vu…

[caption id="attachment_1…

La carenza di zinco può determin…

Un nuovo studio suggerisc…

Sangue infetto: FedEmo chiede a …

Sangue infetto: FedEmo ch…

LA STOCCATA VINCENTE ALL’ICTUS

LA CAMPIONESSA OLIMPICA V…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Tumore dello stomaco: dalla duplicazione del DNA delle cellule si individua grado aggressività

Una duplicazione accidentale nel Dna delle cellule del tumore dell’intestino e’ un buon indice della sua aggressivita’, e puo’ aiutare i medici a decidere che tipo di trattamento adottare.


Lo afferma uno studio pubblicato sulla rivista ‘Cancer Discovery’ del centro ricerche Cancer Research UK. Nello studio, durato due anni, i ricercatori hanno cresciuto in laboratorio delle cellule tumorali normali insieme a delle cellule in cui il Dna era duplicato, un evento che puo’ accadere in vivo quando ci sono problemi nella replicazione. cancro_stomacoLe cellule con il genoma doppio si sono rivelate piu’ instabili e piu’ suscettibili di accumulare ulteriori danni, un processo che aumenta la resistenza alle terapie. Il risultato e’ stato confermato su 500 pazienti con tumore all’intestino.
“Identificare fin dall’inizio i tumori con le cellule mutate puo’ servire a predire l’andamento – spiegano gli autori – e quindi a scegliere trattamenti aggressivi per evitare la diffusione”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi