Insufficienza renale cronica: ce…

Le malattie renali cron…

Scoperta la mutazione che causa …

È indotta dal gene SETBP1…

Tumori: nuovo metodo per valutar…

E' possibile predire il …

Nasce "Punti di Vita" il primo b…

Presentato all’Ospedale…

Da enzima digestivo ad arma vele…

In un toporagno e in una …

Fragilita' maschile nella terza …

[caption id="attachment_8…

Ipertrigliceridemia: alla base u…

[caption id="attachment_8…

Il cervello non ha le stesse cap…

Contrariamente a quanto s…

Malattie neurodegenerative e pro…

Una cattiva regolazione d…

Frutta secca: diminuisce il risc…

Chi mangia piu' frutta s…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Jet Lag: trasfusioni utili contro gli effetti

Un gruppo di ricercatori austriaci ha scoperto che il jet lag ha gravi effetti sui globuli rossi e questo potrebbe spiegare l’alta incidenza di malattie cardiache riscontrate nei turnisti.


Tuttavia, questi effetti possono essere controbilanciati da trasfuzioni di sangue per immettere nell’organismo globuli rossi freschi e giovani. Gli scienziati, guidati da Margit Egg dell’Universita’ di Innsbruck, hanno lavorato sui pesci zebra, un modello di organismo che, come quello degli esseri umani, e’ attivo durante il giorno. I pesci sono stati sottoposti a un tipo di stress paragonabile al jet lag degli esseri umani e i ricercatori hanno osservato nei vasi sanguigni un numero di globuli rossi vecchi maggiore.Jet-Lag
“Normalmente c’e’ un equilibrio tra la produzione di nuovi globuli rossi e quelli vecchi che vengono rimossi dal sangue”, ha spiegato Egg. Le cellule vecchie sono meno flessibili e possono essere bloccate nella milza e nel fegato, dove vengono “inghiottiti” dai globuli bianchi.

Il jet lag sembra interrompere questo processo di rimozione. Grandi aggregati di globuli rossi vecchi nei vasi sono rischiosi perche’ questo aumenta la possibilita’ di sviluppare un coagulo che potrebbe portare a un attacco di cuore. Questo potrebbe spiegare perche’ i turnisti hanno un rischio maggiore del 30 per cento di soffrire di malattie cardiovascolari. Ecco perche’ donazioni di sangue fresco potrebbero essere una risposta alle possibili conseguenze del jet lag.

“Le donazioni di sangue negli esseri umani – ha detto Egg – stimolano anche la produzione di nuovi globuli rossi freschi. Pertanto, le donazioni di sangue su base regolare potrebbe essere una misura molto semplice per contribuire a ridurre il rischio cardiovascolare nei turnisti”.

Archivi