Cancro al seno: su prevenzione e…

Ogni anno in Italia si co…

Incontinenza: cresce l'attenzion…

Dopo la regione Piemonte …

Ictus: un semplice test per calc…

Gli anziani che hanno dif…

Vitamina C: si dimostra in grado…

[caption id="attachment_5…

Fluoro contro carie dei bambini:…

I pediatri dovrebbero app…

comunicato stampa urologia andro…

Presentata in diretta…

Fotografate differenze di tratti…

Ricercatori spagnoli sono…

E' nato il primo bambino italian…

UNA REALE CONCRETA POSS…

Vi piace più il dolce o il salat…

La “Borsa delle Buone Azi…

Malaria: l'efficacia di un farma…

Un farmaco gia' approvato…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Albumina – creatina e attacchi di cuore

Scoperto un nuovo indicatore per prevedere la prognosi dell’attacco di cuore. Il rapporto tra albumina e creatina presenti nelle urine, infatti, permetterebbe di avere molte indicazioni sulla probabile progressione dell’attacco. Lo hanno scoperto i ricercatori dell’Universita’ di Glasgow (Gran Bretagna), che hanno pubblicato il loro studio sulla rivista Lancet. “Un incremento della secrezione della proteina albumina nelle urine e’ un fattore consolidato di rischio di mortalita’ e attacchi cardiaci”, ha detto John JV McMurray del British Heart Foundation Cardiovascular Research Centre, a capo dello studio.

“Abbiamo scoperto che il rapporto tra albumina e creatina (UACR) permette di prevedere il decorso di un attacco di cuore”. Per i ricercatori, l’UACR e’ un sistema di prognosi semplice ma efficace. “E’ possibile effettuarlo con facilita'”, ha concluso McMurray. “Il suo valore per le previsioni cliniche e’ di grande interesse per medici e pazienti”.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!