Cellule staminali: siglato accor…

(AGI)Le competenze del Bi…

Cellule muscolari ottenute da st…

Scoperta una nuova strate…

Cancro: creato un vaccino con un…

Creato in laboratorio il …

Carcinoma adrenocorticale: spera…

Sperimentato un nuovo mix…

Promettenti le cellule nervose a…

[caption id="attachme…

Psoriasi: consulenza dermatologi…

Da oggi sul portale Psori…

“Biciclette contro il dolore”: p…

Per il secondo anno conse…

Emofilia: insieme facciamo la re…

Questo lo slogan italiano…

Epatocarcinoma: perche' gli uomi…

[caption id="attachment_7…

Nanotecnologie: scienziati in gr…

Utilizzando le nanotecnol…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Albumina – creatina e attacchi di cuore

Scoperto un nuovo indicatore per prevedere la prognosi dell’attacco di cuore. Il rapporto tra albumina e creatina presenti nelle urine, infatti, permetterebbe di avere molte indicazioni sulla probabile progressione dell’attacco. Lo hanno scoperto i ricercatori dell’Universita’ di Glasgow (Gran Bretagna), che hanno pubblicato il loro studio sulla rivista Lancet. “Un incremento della secrezione della proteina albumina nelle urine e’ un fattore consolidato di rischio di mortalita’ e attacchi cardiaci”, ha detto John JV McMurray del British Heart Foundation Cardiovascular Research Centre, a capo dello studio.

“Abbiamo scoperto che il rapporto tra albumina e creatina (UACR) permette di prevedere il decorso di un attacco di cuore”. Per i ricercatori, l’UACR e’ un sistema di prognosi semplice ma efficace. “E’ possibile effettuarlo con facilita'”, ha concluso McMurray. “Il suo valore per le previsioni cliniche e’ di grande interesse per medici e pazienti”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi