150 convegni in tutta Italia per…

Assogenerici, al via la…

Donne italiane dopo la menopausa…

Workshop Incontinenza U…

Nasce “Regaliamo Futuro”

I pediatri italiani di SI…

Pesce a tavola: strumento per de…

Da quando è iniziata la s…

Fondazione Cesare Serono accende…

La nuova sezione del…

L'ormone LKB1 può combattere il…

[caption id="attachment_1…

Il cosiddetto "affollamento visi…

[caption id="attachment_6…

MENOPAUSA, ORMONI E CERVELLO

L’uso prolungato di ormon…

Sostegno alle farmacie rurali: i…

Roma, 17 dicembre 2013 - …

Cancro: l'infiammazione cronica …

Esiste una correlazione t…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Albumina – creatina e attacchi di cuore

Scoperto un nuovo indicatore per prevedere la prognosi dell’attacco di cuore. Il rapporto tra albumina e creatina presenti nelle urine, infatti, permetterebbe di avere molte indicazioni sulla probabile progressione dell’attacco. Lo hanno scoperto i ricercatori dell’Universita’ di Glasgow (Gran Bretagna), che hanno pubblicato il loro studio sulla rivista Lancet. “Un incremento della secrezione della proteina albumina nelle urine e’ un fattore consolidato di rischio di mortalita’ e attacchi cardiaci”, ha detto John JV McMurray del British Heart Foundation Cardiovascular Research Centre, a capo dello studio.

“Abbiamo scoperto che il rapporto tra albumina e creatina (UACR) permette di prevedere il decorso di un attacco di cuore”. Per i ricercatori, l’UACR e’ un sistema di prognosi semplice ma efficace. “E’ possibile effettuarlo con facilita'”, ha concluso McMurray. “Il suo valore per le previsioni cliniche e’ di grande interesse per medici e pazienti”.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x