Screening in piazza con prelievo…

Una malattia che nel mond…

Un gene interruttore molecolare …

[caption id="attachment_1…

Sclerosi Multipla: una ricerca r…

Un gruppo di scienziati r…

Le opinioni altrui hanno un'infl…

Anche se a tutti piace pe…

Scoperta nuova molecola che bloc…

Il gruppo di Oncogenomica…

Aids: farmaco "con modifica", ef…

Con una piccola modifica …

[Cordis] La ricerca genomica è s…

[caption id="attachment_7…

Come riconoscere il pet food di …

Milano, 10 ottobre 2016 –…

Dall'Italia il virus mangia-tumo…

(Repubblica.it) Creato da…

Come si sviluppano le ovaie: un …

Un nuovo studio cambia l’…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Legumi ottimi deterrenti per tumori intestino

Mangiare almeno tre volte a settimana i legumi, e il riso almeno una volta, può ridurre il rischio di cancro del colon-retto fino al 40 per cento. Ottime anche le verdure e la frutta secca.

Lo studio
I legumi sono ricchi di proteine e fibre, così come lo può essere il riso e le verdure. Senza dimenticare la frutta fresca e secca. Tutti alimenti che possono concorrere a una buona salute e prevenire il cancro dell’intestino riducendo il rischio fino al 40 per cento.

Buone notizie quindi per chi ama i vegetali. Mangiare legumi tre volte a settimana, del riso integrale almeno una volta a settimana, ma anche verdure a foglia verde una volta al giorno e frutta secca tre volte a settimana promuove la salute dell’intestino riducendo il rischio di polipi e tumore.
Nel caso dei legumi il rischio di polipi al colon è ridotto del 33 per cento; nel caso del riso si arriva anche al 40%. Verdure a foglia verde, cotte, possono ridurre il rischio del 24 per cento, mentre la frutta secca lo riduce del 26 per cento.

Cifre di tutto rispetto che fanno pendere la bilancia di una dieta sana a favore di questi cibi.
«Mangiare questi cibi può ridurre il rischio di polipi del colon, che a sua volta riduce il rischio per il cancro del colon-retto», ha dichiarato l’autrice dello studio, dottoressa Yessenia Tantamango, della Loma Linda University (California – Usa).
Gli scienziati statunitensi ritengono che questi effetti protettivi per l’intestino siano dovuti alla buona presenza di fibra in questi alimenti, e sono sostenuti da studi e ricerche, come questa pubblicata su Nutrition and Cancer.

«Legumi, frutta secca e riso integrale hanno tutti un alto contenuto di fibra, conosciuta per attenuare il potenziale degli agenti cancerogeni. Inoltre, verdure crocifere, come i broccoli, contengono sostanze disintossicanti, che migliorerebbero la loro funzione di protezione», sottolinea Tantamango.
Se vogliamo quindi proteggere il nostro intestino dalle potenziali minacce, facciamo più spazio nella nostra cucina a queste guardie del corpo in verde.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi