Emofilia: FedEmo chiede la corre…

Proposta di correzione al…

Cancro al seno: mutazione geneti…

La resistenza a un farmac…

Cellule staminali: riprogrammazi…

Alcuni ricercatori del We…

Declino cognitivo: semplice test…

Con un semplice esame d…

Diabate: legame ad una variazion…

Uno studio internazionale…

Sclerosi Multipla: gli ecceziona…

Roma, 28 gennaio 2009 – L…

OK, il gesto è giusto. La stimol…

Bastano 10 minuti di legg…

Touch DNA: studio Sapienza dimos…

(Adnkronos Salute) - Il '…

Beneficenza in Italia: ultima tr…

Arriva in Italia il model…

Identificato gene dall'effetto r…

[caption id="attachment_7…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cancro al polmone di tipo NSCLC: test per determinare la risposta al trattamento

Non-small cell lung carcinoma

Non-small cell lung carcinoma

Diventa possibile, grazie a una nuova scoperta del Queen Alexandra Hospital di Portsmouth (Gran Bretagna), prevedere l’esito del trattamento del cancro ai polmoni. Test genetici hanno rivelato infatti che alcuni geni responsabili della sensibilita’ ai farmaci sono associati alla sensibilita’ chimica effettiva del cancro al polmone di tipo NSCLC (Non-small cell lung carcinoma) a determinate sostanze. “Non abbiamo scoperto una correlazione diretta tra l’espressione di un solo gene con le reazioni del tumore a una sostanza, ma questa correlazione era presente invece in gruppi specifici di geni”, ha spiegato Ian Cree, primo autore dello studio pubblicato sulla rivista BMC Cancer. “Siamo riusciti quindi a scoprire dei ‘complessi’ genetici, associati a combinazioni di sostanze chimiche, che permettono di prevedere in partenza la sensibilita’ al trattamento”, ha detto Cree. “In questo modo, sara’ possibile elaborare delle chemioterapie personalizzate per ogni paziente“.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi